Schneider Eletric

Share

La crescita sostenibile per Schneider Electric si basa su obiettivi concreti sviluppati lungo due pilastri: uno interno, fatto di scelte e strategie per una governance ambientale e sociale, l’altro esterno con un percorso dedicato a supportare lo sviluppo sempre più green, sicuro e innovativo di clienti, partner e investitori, dalla trasformazione digitale all’integrazione di prodotti, strumenti e servizi. Un impegno a lungo termine che parte dal basso e coinvolge ognuno degli oltre 100 paesi in cui Schneider Electric opera. Alla base vi sono la trasparenza e la vicinanza al territorio, ma quella di Schneider Electric è anche una chiara evoluzione culturale a sostegno delle persone: inclusione e diversità assumono un ruolo chiave, tanto che la classifica del Financial Times dei Diversity leaders 2021 cita l’azienda tra le prime 50 del settore energetico in tutto il mondo. E questo è solo uno dei molti tanti riconoscimenti ricevuti negli ultimi anni.

CONTATTI

Contatti: Via Circonvallazione Est, Stezzano (Bg) - Tel. 035 415 1111

OBIETTIVI
Obiettivo 1
Obiettivo 2
Obiettivo 3
Obiettivo 4
Obiettivo 5
Obiettivo 6
Obiettivo 7
Obiettivo 8
Obiettivo 9
Obiettivo 10
Obiettivo 11
Personaggi ed interpreti

Presidente e ad di Schneider Electric Italia è Aldo Colombi, che ha detto: “La sostenibilità è al centro del nostro business: è un impegno che abbiamo preso quindici anni fa e continua con obiettivi sempre più ambiziosi, per ridurre il nostro impatto ambientale e aiutare i nostri clienti a crescere nello stesso modo. Ci proponiamo come partner di fiducia per una trasformazione sostenibile, abilitata dalla digitalizzazione, per tutte le aziende del nostro Paese”.

Il punto forte

Il 2021 è l’anno dell’accelerazione del programma di sostenibilità. Da qui al 2025 l’azienda, definita nella classifica Corporate knights come la più sostenibile del mondo, aumenterà sempre più il suo impegno. Il ponte tra progresso e sostenibilità è segnato da attività come Zero carbon project, che punta a ridurre del 50% le emissioni dei mille principali fornitori. In più l’aumento dei ricavi da prodotti a basso impatto ambientale ‘green premium’, l’avvio di programmi di volontariato aziendale, e la creazione di una divisione internazionale dedicata alla consulenza per la sostenibilità.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo