Seguici su
Strategia 8 novembre, 2018 @ 3:53

Come negoziare con successo il tuo stipendio

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
(Getty Images)

Ashley Stahl per Forbes.com

La mia cliente, Sarah, è venuta da me con un dilemma: voleva avere un aumento di stipendio, ma non aveva idea di come chiederlo. Quando le chiesi se avesse mai avuto modo di negoziare il suo stipendio prima, i suoi occhi si sono spalancati. “Non sapevo come fare”, ha confessato.

È un problema che vedo sempre: dipendenti, soprattutto donne, che desiderano più soldi ma non sanno come fare per chiederli. In effetti, alcuni studi dimostrano che il 44% dei lavoratori non ha mai sollevato l’argomento della negoziazione degli stipendi al momento della valutazione delle loro prestazioni.

Ancora più scioccante? Solo il 7% delle donne tenta di negoziare gli stipendi al primo impiego, rispetto al 57% degli uomini. Chiaramente, la negoziazione del salario non è qualcosa con cui molte persone si sentono a proprio agio, o per la quale sanno come muoversi.

Ho stilato cinque dei miei consigli preferiti per una trattativa sullo stipendio, per aiutarti a guadagnare i soldi che meriti.

1. Conosci il tuo valore

Non sottovalutarti! Prenditi il tempo per cercare quali sono i tassi medi di compensazione del mercato per una posizione al tuo livello di responsabilità. La regola d’oro è di ricordare che il primo che dice un numero perde, quindi inutile dire che se ti chiedono quali sono le tue richieste, la chiave è lanciare la palla nell’altro campo. Ad esempio: “Beh, sono negoziabili a seconda del range che offri, c’è una range che hai in mente?” Se dopo aver detto questo ti spingono a esplicitare una cifra, è fantastico avere un benchmark di riferimento frutto di una ricerca.

2. Richiedi una cifra precisa

Uno studio della Columbia Business School mostra che l’utilizzo di un numero specifico nei negoziati è più efficace di un numero tondo. Perché? Ad esempio, chiedendo 62.945 dollari anziché 63.000 dollari, si tende a indicare che hai fatto ricerche approfondite sul mercato per trovare quella cifra. Più sarai informato, meno cicli di negoziazione dovrai affrontare. Questo non vuol dire che dovresti fingere di essere preparato – segui il punto 1 in modo che tu sia effettivamente preparato e informato!

3. Non esitare ad andartene

Stai negoziando il tuo stipendio per te. Se la cifra offerta non è quella giusta per te, hai il potere di andartene. Prima di addentrarti nella trattativa, devi essere consapevole di qual è il punto oltre il quale non puoi scendere e considerare il punto in cui saresti disposto ad andartene.

4. Usa i tempi a tuo favore

Il tempismo è tutto, specialmente nel caso delle trattative salariali. Si può essere tentati di aspettare fino a una revisione decisa dall’azienda, ma è probabile che a quel punto abbiano già deciso (e preventivato) il tuo aumento di stipendio. Se vuoi davvero avere successo, prova ad andare al reparto risorse umane o dal tuo datore di lavoro mentre stanno ancora impostando i budget. Come career coach, questa conversazione è qualcosa che discuto a fondo nei miei corsi. Scopri come mostrare alla tua azienda che hai raggiunto gli obiettivi e dimostra una visione convincente per il futuro che vuoi creare come dipendente.

5. Fai pratica

La pratica rende perfetti e le trattative salariali non fanno eccezione. Soprattutto se non hai mai negoziato prima, esercitarti su ciò che vuoi dire ti aiuterà a migliorare la tua sicurezza. Secondo l’Harvard Business Review, la preparazione è la chiave per costruire la fiducia. E la fiducia migliora le prestazioni sul lavoro, che potrebbero sicuramente riflettersi nelle tue trattative. Chiedi a un amico di sedersi di fronte a te, registrarti o esercitarti allo specchio per ottenere davvero fiducia in te stesso.

So che negoziare il tuo stipendio può essere snervante, specialmente se è la prima volta che lo fai. Ma la maggior parte dei datori di lavoro si aspetta che tu lo faccia, e non stai disturbando nessuno chiedendo di più. E, soprattutto, ti meriti lo stipendio ottimale, quindi non aver paura di difenderti e di chiedere quello che ti spetta! Chiedilo a Sarah: lei ha preso a cuore questi suggerimenti e ha negoziato un aumento del 35%.

Vuoi ricevere i consigli di Forbes direttamente nel tuo inbox? Iscriviti alla newsletter!