Seguici su
Speciale Cars 10 Novembre, 2018 @ 3:19

Peugeot 508, l’auto per chi si occupa di affari

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
immagine peugeot 508
La Peugeot 508.

Di Alessio Artemi

Per quasi un ventennio le berline a tre volumi sono state etichettate come macchiette a quattro ruote. Roba da vecchi zii che guidano con il cappello, ci dicevano, vuoi mettere suv, crossover e altri veicoli assortiti destinati al popolo che parla digitale? Sì, critica e pubblico le avevano decisamente affossate, ma adesso ecco una clamorosa rivincita che di cognome fa Peugeot e di nome 508, griffe finita sui taccuini di manager e imprenditori. La formula vincente è ovviamente il design: questa cinque porte di tradizionale, diciamo pure di vecchio, non ha nulla, è lunga 470 cm, alta solo 140, quasi un’affilata sogliola stradale, con il portellone posteriore e le portiere senza cornici dei cristalli che la slanciano come un tacco 15, ma in orizzontale.

Un incrocio tra una berlina e una coupé? No, non è così banale, i progettisti hanno fatto molto di più che attualizzare una formula costruttiva data per decotta. Naturalmente facendosi aiutare dall’hi-tech, profuso a piene mani in questa francesona, che ha la strumentazione raccolta in un display da 12,3 pollici e l’infotainment comandato da un secondo schermo che riduce ai minimi termini i comandi fisici.

Vi piace? Non resta che scegliere la motorizzazione, e qui si guadagna un mal di testa: benzina o diesel? Cilindrata da 1.500, 1.600 o 2.000 centimetri cubi? Quale dotazione di cavalli tra le cinque disponibili? Il famoso zio con il cappello avrebbe puntato sicuro sul turbo a gasolio da 130 cavalli con il cambio manuale che, in effetti, ha un rapporto tra qualità e prezzo praticamente imbattibile, ma di questi tempi è meglio optare per il benzina più muscoloso.

immagine interni peugeot 508
Interni Peugeot 508.

I cavalli sono ben 225, quindi perfino eccessivi se si vogliono evitare gli strali dei tutor, e il cambio è un modernissimo automatico. Il tutto è omologato euro 6, per un po’ di anni l’accesso alle ztl è assicurato, ma quello che più conta è il fatto che la nuova 508 è elegante, non è cool, e la differenza è abissale: questo è lusso a quattro ruote che non sarà divorato dagli effimeri venti delle mode nel giro di una stagione proprio come uno smoking non teme la concorrenza della pacchiana trovata dello stilista di giornata.

E siccome questa Peugeot ha anche un ottimo value for money (listini da 30.350 a 48mila euro) meglio non fare la figura dei braccini corti e spendere qualcosa in più per il sistema di frenata automatica con riconoscimento di pedoni e ciclisti e per quello che legge i cartelli e fa restare in automatico entro i limiti di velocità, un’anticipazione della guida autonoma.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!