Seguici su
Life 23 novembre, 2018 @ 3:34

Il design italiano torna a Shanghai

di Federico Morgantini

Corrispondente dall’Asia.Leggi di più dell'autore
Nato a Livorno nel 1971, ha vissuto a Milano dal 1987; laureatosi in ingegneria, ha fondato una delle prime web agency (nel 1998) e partecipato alla proprietà e edizione del magazine MotoHP. Nel 2004 si è trasferito a Shanghai, dove ha lavorato come consulente per aziende italiane (la Ferrarelle e molte altre). Dal 2017 è Asia Operations Manager di Blue Financial Communication (editore di Forbes Italia) nella sede di Hong Kong. Ha scritto Un italiano a Shanghai (Albatros, 2011). chiudi


Ormai da tre anni, a fine novembre il design italiano prende casa a Shanghai. Ad aprire la kermesse è stato l’IDI (Italian Design Icons) dal 16 al 18 novembre. L’evento, organizzato da Eastant, è alla terza edizione e porta in scena il design industriale di aziende iconiche dell’Italia del fare, con convegni e dibattiti. Il tema selezionato quest’anno è stato “Design per la Sostenibilità e l’ambiente”, sul quale si sono concentrati gli interventi di architetti, designer, direttori artistici e KOL di tutto il mondo. I marchi di punta coinvolti nell’iniziativa sono stati Ansaldo Breda, Comau, iGuzzini, Moto Guzzi, Pirelli, Poltrona Frau e Vespa.

Un’immagine della manifestazione IDI (Italian design icons) 2018 che si è tenuta in questi giorni Shanghai.

Sempre il giorno 16 novembre, ha aperto i battenti il Milano Design Film Festival@Shanghai, alla sua seconda

Locandina del Film Festival che si è tenuta in questi giorni a Shanghai.

edizione, presso il JingAn District Culture Center. Nel corso dei tre giorni di rassegna, sono stati proposti vari generi cinematografici (documentari, corti e lungometraggi, clip) e punti di vista anche molto diversi di registi che guardando allo stesso oggetto, lo avvicinano con intenti a volte diametralmente opposti e lo declinano secondo le loro personali poetiche.

Dal 22 al 24 novembre è stata la volta del Salone del Mobile.Milano Shanghai. Punto di riferimento internazionale per creatività e design, l’evento è una vetrina impareggiabile a Shanghai per i prodotti Made in Italy e il modo di vivere italiano. La manifestazione, portata sul mercato cinese dal Salone del Mobile.Milano, mette in mostra una selezione di aziende italiane di alto livello, che rappresentano l’apice del Made in Italy e la massima qualità manifatturiera.

L’evento ha fatto il suo debutto nel 2016 presso il Shanghai Exhibition Center offrendo un’esperienza unica, con una mostra progettata per presentare ai visitatori cinesi la bellezza, la qualità, il lusso e l’eleganza del modo di vivere italiano.

Il Salone del Mobile.Milano Shanghai.

All’esibizione principale si affianca il SaloneSatellite Shanghai con giovani designer cinesi under 35. I primi tre, scelti da una giuria di professionisti del settore, riceveranno il SaloneSatellite Shanghai Awards e un invito a prendere parte alla prossima edizione di SaloneSatellite a Milano.

Il programma della mostra include numerose opportunità di ascolto e scambio con le Master Classes, un evento consolidato dal Salone del Mobile.Milano, nel quale i principali architetti italiani e internazionali condividono con il pubblico i loro pensieri e punti di vista su argomenti caldi riguardanti lo sviluppo del settore in Cina e nel mondo.

Ogni anno, gli organizzatori Federlegno Arredo Event, ICE (Istituto del Commercio Estero) e la cinese VNU Exhibitions ottengono un grande riscontro di visitatori non solo dalle provincie più importanti della Cina come Shanghai, Pechino e Guangdong, ma anche da quelle in forte crescita come Sichuan, Fujian, Shandong, Henan e Hubei.