Seguici su
Panorama di montagna
Life

L’Engadina chic secondo Forbes: il tour perfetto

17 gennaio, 2019 @ 4:25 di Forbes.it

Si alza il sipario sulla stagione invernale in Engadina. E Forbes, nel suo viaggio chic, suggerisce le mete e i luoghi del comfort discreto, gli indirizzi dei veri habitué della raffinatezza in montagna. La novità di quest’inverno, tra i 350 km di piste intorno a St. Moritz, è godersi l’alba.

Per la prima volta gli impianti di risalita verso il PizNair aprono prima dell’orario ufficiale. Così sulla vetta del Corviglia si ammira il sunrise prima di godersi il fruscio della neve immacolata sotto gli sci, la colazione a 3.057 mt., e il panorama dalle vetrate del ristorante in quota. Lo sci all’alba non è novità tra le Alpi, ma in Engadina ogni cambiamento è slow, forse per non trasformarsi troppo e mantenere la propria identità. Chic.

Cambiamenti che spesso sono ritorni, come il rientro di Enrico e Roberto Cerea al ristorante da Vittorio del Carlton, tre stelle nel locale di Bergamo, una in quello di St. Moritz. Al Carlton si torna sempre per la spa,1200 mq, la più panoramica della città (carlton-stmoritz.ch). Riti fra sport e mondanità come lo yoga sulla neve e lo sci in notturna sulla Chastelets, la pista illuminata più lunga (4,2 Km) della Svizzera che si può prenotare in esclusiva, con gli amici.

Pattinare sul ghiaccio in montagna
Pattinare romanticamente a due sul Lago di St. Moritz. Sullo sfondo il Kulm Hotel e il Badrutt’s Palace Hotel. © ENGADIN St. Moritz / Lucas Pitsch

Ma il fascino dell’Engadina, il vero chic, sono i paesaggi immutati che richiamano i quadri di Segantini. E allora bisogna disertare lo shopping delle grandi firme in via Serlas, le borse cult in pelliccia di Tabeas (tabeas.ch), le notti al King’s Club e, partendo da Sils con la casa di Nietzsche alla spalle, godersi la passeggiata in carrozza nella Val di Fex, niente automobili, solo natura, quattro ristoranti, il bosco di Laret, il panorama che spazia dal Piz La Margna alla Val Fedoz.

Oppure prenotare uno dei 25 alberghi più romantici del mondo, Chesa Stuva Colani a Madulain, 200 anime che vivono in uno dei 30 borghi più belli della Svizzera, sul tracciato di fondo della Engadin Skimarathon, a 10 minuti da St. Moritz. Il Chesa Colani è una casa del 1600, Small Luxury Hotel, con 14 alloggi, le cene su tavoli in legno d’olmo secolare. Lo chef Paolo Casanova viene dalla scuola di Massimo Bottura che non è solo stellato e il suo ristorante tra i 50 migliori al mondo, è anche lo chef più etico del mondo.

Hotel lusso di montagna
Linee decise e atmosfera mountain-chic all’Hotel Colani.

Così il suo allievo, al Chesa Colani, mette in tavola pesce di torrente e carne di animali local che pascolano nei prati (hotelchesacolani.com, general manager Andrea Rossi). Per un giorno, a Madulain, si possono dimenticare le discese per il fondo (tra Madulain e S. Chanf c’è persino l’unico tracciato di fondo dove si può portare il proprio cane). O per una cavalcata sulle neve tra fiume e boschi.

In attesa della leggendaria corsa equestre del White Turfs St. Moritz a febbraio, il viaggio luxury in montagna può proseguire verso Crans con due appuntamenti con il lusso discreto: il primo è all’hotel Lecrans & Spa, con solo 14 suite spettacolari immerse nel bosco, piscine riscaldate e intime, vetrate da documentario e un piccolo chicchissimo ristorante con una stella, la cui general manager è Paola Masciulli. Il secondo rendez vous è al Guarda Golf Hotel, direttamente sulle 18 buche: raffinatezza e discrezione proverbiale (guardagolf.com, general manager Pieter Ham).

Una sciatrice durante la discesa
Una sciatrice durante la discesa nel comprensorio sciistico di Corviglia con vista, da sinistra a destra, sul Piz Albana (3100m) e sul Piz Julier (3380m). © ENGADIN St. Moritz / Christof Sonderegger

Chic details

Sulla neve. Heliski per gli amanti del freestyle, una discesa sui tracciati delle gare prima dei top event sportivi, ma anche scuola (sci e snowboard), le emozioni della Sky Academy di Giorgio Rocca, campione di slalom e vincitore di Coppa del Mondo (giorgiorocca.com/stmoritz). La pista Paradiso a Corviglia è la prima al mondo ad avere corsi di yoga sulla neve. Con guide e lezioni settimanali (suvretta-sports.ch).

Volare. Per transfer In elicottero (swisshelicopter.ch). Per l’emozione e il piacere di sorvolare Piz Roseg, Biancograt, Piz Palü, ghiacciaio del Moteratsch (swissraft.ch/it/volo-elicottero/st-moritz/bernina).

Menu di champagne. Cocktail e alta cucina, nel nuovo locale Balthazar St Moritz gestito da Allegra Gucci (balthazar-stmoritz.ch).

Vernissage. Tre artisti celebri e stravaganti e due eventi segnano il grande opening, a fine dicembre, della galleria Hauser&Wirth St. Moritz, 4.400 mq per accogliere le creazioni giganti di Louise Bourgeois, mentre
le sculture dell’artista americano Paul Mc Carthy e dell’anglo indiana Barthi Kher, saranno esposte per tutto l’inverno sulle rive del lago di St.Moritz (hauserwirth.com).

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!