Seguici su
Business 9 Aprile, 2019 @ 10:00

Com’è il nuovo quartier generale di Kering a Milano

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi
sedie tavoli
Kering Headquarter

Ben 11mila metri quadrati all’insegna della sostenibilità per la nuova sede di Kering a Milano. Il secondo gruppo del lusso dopo la francese Lvmh ha deciso infatti di costruire il suo quartier generale italiano in via Mecenate 91, a pochi passi dall’edificio del Gucci Hub che ospita il suo brand di punta. Lo spazio, situato all’interno di una torre di nove piani, si aggiunge così agli altri 8 uffici della società nelle città di New York, Hong Kong, Firenze, Londra, Shanghai, Tokyo e Seoul. All’interno della torre, che conferma ancora una volta la centralità della capitale meneghina per il colosso guidato da François-Henri Pinault, lavoreranno 150 dipendenti specializzati nel settore finanziario, della comunicazione, delle risorse umane e della consulenza informatica e legale.

sedie tavoli
Kering Headquarter

Massima attenzione – come si diceva – sarà rivolta al tema della sostenibilità: l’edificio, in legno e pietra, comprende infatti spazi verdi che richiedono bassi consumi idrici, mantenuti da un sistema di irrigazione che sfrutta sensori di pioggia e monitora il grado di umidità del suolo. Inoltre, è stato installato un impianto di acqua sanitaria a basso consumo (con un risparmio idrico pari a circa il 50% rispetto all’edilizia tradizionale) e un sistema elettrico con Led a elevate prestazioni di gestione e controllo.

La struttura ospita infine una mensa e una caffetteria aperte ai dipendenti e al pubblico, con tanto di terrazza panoramica e un’area vetrata di 75 metri quadrati. Nel settore del lusso, la società quotata sul listino di Parigi, che ha archiviato il 2018 a quota 13,7 miliardi di euro di ricavi e impiega 35mila dipendenti, controlla, tra le altre, maison come Saint Laurent, Gucci, Balenciaga, Bottega Veneta e Brioni.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!