Seguici su
Style 21 giugno, 2019 @ 2:21

Chopard e Fondazione Andrea Bocelli firmano un progetto sociale a Pitti Bimbo

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda e tutto ciò che le gravita attorno.Leggi di più dell'autore
Nata in Sicilia, si trasferisce a Milano per studiare giurisprudenza ma soprattutto per inseguire la sua più grande passione: la scrittura. In precedenza ha collaborato con il quotidiano di Class editori MFFashion occupandosi di moda e finanza. Appassionata di romanzi gialli, musica jazz e cinema. chiudi
bambini matite fogli
(Courtesy Chopard)

La moda riscopre il suo lato sociale. E nella cornice dell’89esima edizione di Pitti Bimbo, in scena a Firenze fino a domani, porta sotto i riflettori un progetto dedicato alla ricostruzione della nuova scuola di Muccia, colpita nel 2016 da un terremoto. Complici dell’iniziativa solidale sono Chopard e Fondazione Andrea Bocelli (ABF) che hanno presentato una mostra fotografica dal titolo MUCCIA: THE NEW SCHOOL OF TOMORROW – EMPOWERING PEOPLE AND COMMUNITIES: una raccolta di immagini e suggestioni che indagano il precorso di ricostruzione della scuola primaria e dell’infanzia “E. De Amicis”, che sarà inaugurata il prossimo 26 giugno.

bracciale cuore verde
Bangle Happy Heart Collection

Il gioiello simbolo della partnership è un bangle della Happy Hearts Collection, un bracciale in oro etico certificato e agata verde, che rispecchia i valori della maison svizzera da sempre vicina all’impegno solidale (da molto tempo sostiene progetti finalizzati al miglioramento delle condizioni di vita dei bambini). Chopard, marchio ginevrino di orologi e gioielli fondato nel 1860, è un’azienda di proprietà familiare e oggi rappresenta uno dei brand leader del settore dell’orologeria di lusso e della gioielleria. Da luglio 2018, ha rafforzato il suo impegno a favore della sostenibilità, utilizzando solo ed esclusivamente oro etico per tutti i suoi prodotti con un progetto chiamato “The Journey to Sustainable Luxury”.

La Fondazione Andrea Bocelli nasce nel 2011 per aiutare le persone in difficoltà a causa di malattie, condizioni di povertà ed emarginazione sociale promuovendo e sostenendo progetti in Italia e nei Paesi in via di sviluppo che favoriscano il superamento di tali barriere e la piena espressione del proprio potenziale.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!