Seguici su
Business 23 Dicembre, 2019 @ 1:00

Nasce in Italia il primo reverse fintech accelerator al mondo

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
(Shutterstock)

Ha un nome italianissimo, Magnifico, ed è il primo reverse accelerator mai creato. A realizzarlo Medici (società globale di consulenza focalizzata sul FinTech), in collaborazione con EY, con l’obiettivo di mettere in contatto tra loro le principali istituzioni finanziarie italiane e le fintech globali.

Nicolò Petrone, head of Medici Europe

“Attraverso un’analisi del mercato Medici ha evidenziato il bisogno delle Istituzioni Finanziarie italiane, oggi più che mai recettive al cambiamento, di lavorare con le FinTech per migliorare la propria value proposition sul mercato e avviare il proprio processo di trasformazione digitale ed evoluzione del modello di business”, spiega Nicolò Petrone, head of Medici Europe e inserito lo scorso anno nell’elenco degli Under 30 di Forbes Italia. 

“La crescita dell’utilizzo di soluzioni FinTech”, prosegue, “ha rafforzato la comune convinzione che saranno questi nuovi attori a modificare maggiormente il sistema dei servizi finanziari. Magnifico nasce quindi con lo scopo di accelerare questa fase di incontro tra incumbent e FinTech e lo farà grazie al team Europe di Medici basato a Milano e affiancato dagli esperti EY”.

A differenza degli acceleratori tradizionali che si stanno moltiplicando negli ultimi anni, Magnifico non si focalizza su startup early stage (cioè ancora all’inizio della loro processo di crescita) ma su realtà, seppur innovative, già in fase di scale-up (cioè già strutturate e con una base clienti).

È proprio a questo punto che si ribalta il tradizionale processo di accelerazione – infatti, l’obiettivo non è quello di accelerare la startup, ma di accelerare il processo d’innovazione della Banca/istituzione finanziaria e di assicurare il più rapido time-to-market di specifici progetti d’innovazione.

A supporto del processo di Open Innovation MEDICI metterà a disposizioni il proprio Global Listening Engine, il più grande database FinTech mondiale dotato di un sistema di Intelligenza Artificiale in grado d’intercettare le migliori innovazioni di mercato e le collaborazioni tra incumbent e FinTech su scala globale.

È presente anche un altro importante player nell’acceleratore: Virtusa, società quotata al Nasdaq e dotata di una delle più avanzate piattaforme di Open Banking al livello globale.

Virtusa da un lato permetterà alle Istituzione di provare l’integrazione delle soluzioni scelte (tramite API), attraverso la sua piattaforma (Open Innovation Platform) e dall’altro lato renderà possibile, per chi vorrà, l’effettiva integrazione della FinTech Solution nel proprio core banking.

Diverse istituzioni finanziarie hanno già sposato l’approccio di Magnifico, tra cui UBI Banca e Banca Profilo.

 

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!