Seguici su
Tecnologia 7 Gennaio, 2020 @ 11:09

CES 2020: a Las Vegas la tecnologia italiana stupisce e vince

di Massimiliano Carrà

Staff

Leggi di più dell'autore
chiudi
Ces 2020
(GettyImages)

Inizia con il botto l’avventura italiana al CES (Computer Electronic Show) 2020 di Las Vegas in programma da oggi fino a venerdì 10 gennaio. Quattro aziende infatti sono riuscite ad ottenere un premio. Tre di queste sono riuscite a conquistare la maggiore fiera della tecnologia grazie a e-Novia, la Fabbrica di Imprese basata a Milano, che ha presentato al CES 2020 dieci aziende italiane.

E-Novia infatti ha raddoppiato la sua presenza al CES di Las Vegas, tant’è che occupa uno spazio centrale al Convention Center, nel cuore dell’area dedicata all’Artificial Intelligence e alla Robotica. Un vero e proprio “village” di 200 metri quadri, la presenza più estesa per una società italiana alla manifestazione, che mostra  l’espressione più concreta delle aree Augmented Humans e Humanized Machines.

CES 2020 di Las Vegas: le aziende italiane premiate

Entrando nel dettaglio dell’edizione del 2020 del Consumer Electronics Show di Las Vegas, il “CES 2020 Innovation Awards Honoree” ha premiato quindi in totale quattro aziende italiane:

  • HiRide nella categoriaVehicle Intelligence & Transportation”: per le sospensioni attive smart pensate per adeguarsi a diverse tipologie di terreno;
  • Smart Robots nella categoria “Robotics”: per l’occhio robotico, un dispositivo intelligente per supportare l’operatore nel contesto delle Smart Factory;
  • Wahu nella categoria “Wearable Technologies”: per la suola attiva in grado di adattare la sua morfologia all’ambiente esterno e allo stato dinamico dell’utente.
  • Twinkly nella categoria “Smart Home”: per la sua rivoluzionaria stringa di luce a LED che porta la tecnologia più avanzata alle tue decorazioni natalizie. Combina 250 LED RGB + bianco luminoso e colorato, con un controller Wi-Fi / Bluetooth e un’applicazione per smartphone all’avanguardia, che permette di eseguire varie animazioni. Twinkly Special Edition offre la sincronizzazione della musica e l’integrazione della casa intelligente con Google Assistant e Amazon Alexa.

Per questa nuova edizione del CES di Las Vegas, e-Novia – che dal 2015 ha sviluppato oltre 40 brevetti internazionali e 32 progetti imprenditoriali –  ha deciso di presentare all’industria, ai media e ai technology influencers le novità del 2020 ispirandosi al paradigma armonizzazione uomo-robot nelle due rappresentazioni: le humanized machines per riaffermare la centralità dell’uomo e la augmented humans per amplificarne le abilità.

Tutte le idee italiane al Consumer Electronics Show

Come dicevamo, oltre a HiRide, Smart Robots e Wahu, e-Novia presenta al Computer Electronic Show di Las Vegas altre sette tecnologie di imprese italiane:

  • Yape: il drone a guida autonoma per la consegna dell’ultimo miglio. Torna al CES dopo il recente impiego nei gate dell’aeroporto di Francoforte. Migliorato con nuove sospensioni per affrontare strade sconnesse, tollera oggi una maggiore capacità di carico ed è dotato di isolamento termico per gestire al meglio le partnership commerciali in Europa e negli Stati Uniti con i leader mondiali della consegna alimentare, della vendita al dettaglio e dell’e-commerce.
  • Blubrake: realtà che ha sviluppato un sistema di controllo elettronico che aumenta la sicurezza dei ciclisti nella frenata. Presenterà le prime e-bikes 2020 disponibili presto nei negozi specializzati.
  • Y: svelerà al pubblico del CES la sua piattaforma modulare, bidirezionale e ultra-agile, progettata per la mobility-as-a-service a carattere autonomo ed elettrico e concepita per forgiare una nuova architettura dei veicoli.
  • Measy: l’e-bike dotata di stabilizzazione dinamica dell’assetto e di cambio automatico per i nuovi veicoli, le cargo bike, che opereranno nelle nostre città. Veicoli che integrano in un unico mezzo sistemi avanzati e moderni di sicurezza e comfort.
  • WeArt: dimostrerà come sia possibile «comunicare il tatto», digitalizzando, registrando e riproducendo sensazioni tattili attraverso un dispositivo indossabile.
  • Huxelerate: presenterà un sistema hardware e software integrato che sfida i limiti prospettando sistemi di calcolo superveloce indispensabili per lo studio del genoma finalizzato, nella sua prima configurazione di mercato, alla medicina personalizzata e all’agritech.
  • Existo: presenta Sixto, un dispositivo wearable nato per aiutare le persone con ridotta mobilità della mano a migliorare la presa di oggetti che mostrerà come «il sesto dito robotico» può divenire anche un valido strumento di prevenzione e supporto sul posto di lavoro.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!