La Federal Reserve ora compra tutto. E senza limiti

Donald Trump con il governatore della Federal Reserve, Jerome Powell (Drew Angerer/Getty Images)
Share
Donald Trump con il governatore della Federal Reserve, Jerome Powell (Drew Angerer/Getty Images)

La Federal Reserve è impegnata a utilizzare tutta la gamma di strumenti a sua disposizione per supportare le famiglie, le imprese e l’economia statunitense in questo momento difficile. Lo fa con una nuova serie di iniziative dopo quelle presentate settimana scorsa, chiarendo che “è necessario compiere sforzi aggressivi in ​​tutti i settori pubblico e privato per limitare le perdite di posti di lavoro e di reddito e promuovere una rapida ripresa una volta che le interruzioni si sono attenuate”.

A sostegno di questi obiettivi, la Federal Reserve ha annunciato una nuova serie di iniziative per fornire un potente supporto al flusso di credito alle famiglie e alle imprese americane, da attuare attraverso l’acquisto di numerosi tipi di attività finanziarie, in particolare titoli di Stato, obbligazioni societarie (sia sul mercato primario che secondario) e titoli legati ai mutui. Queste azioni includono:

  • Supporto per il funzionamento critico del mercato. Il Federal Open Market Committee (FOMC) acquisterà titoli del Tesoro e titoli garantiti da ipoteca delle agenzie negli importi necessari per sostenere il regolare funzionamento del mercato e l’efficace trasmissione della politica monetaria a condizioni finanziarie più ampie e all’economia. Il FOMC aveva precedentemente annunciato che avrebbe acquistato almeno $ 500 miliardi di titoli del Tesoro e almeno $ 200 miliardi di titoli garantiti da ipoteca. Inoltre, il FOMC includerà gli acquisti di titoli garantiti da ipoteca commerciale delle agenzie nei suoi acquisti di titoli garantiti.
  • Supporto del flusso di credito a datori di lavoro, consumatori e imprese stabilendo nuovi programmi che, nel loro insieme, forniranno fino a $ 300 miliardi di nuovi finanziamenti. Il Dipartimento del Tesoro, utilizzando lo Exchange Stabilization Fund (FSE), fornirà $ 30 miliardi di capitale proprio a queste strutture.
  • Istituzione di due facilitazioni per sostenere il credito alle grandi imprese: lo strumento di credito corporate del mercato primario (PMCCF) per l’emissione di nuove obbligazioni e prestiti e strumenti di credito societario del mercato secondario (SMCCF) per fornire liquidità alle obbligazioni societarie in circolazione. Di questi:
  1. Il PMCCF consentirà alle aziende di accedere al credito in modo tale da poter meglio gestire le attività commerciali e la capacità durante il periodo di lussazioni legate alla pandemia. Questa struttura è aperta alle società di investimento e fornirà un finanziamento ponte di quattro anni. I debitori possono scegliere di differire i pagamenti di interessi e capitale durante i primi sei mesi del prestito, estendibili a discrezione della Federal Reserve, al fine di disporre di denaro aggiuntivo che può essere utilizzato per pagare dipendenti e fornitori. La Federal Reserve finanzierà un veicolo per scopi speciali (SPV) per fare prestiti dal PMCCF alle imprese. Il Tesoro, utilizzando l’FSE, effettuerà un investimento azionario nell’SPV.
  2. SMCCF acquisterà sul mercato secondario obbligazioni societarie emesse da società statunitensi di tipo investment grade e fondi negoziati in borsa quotati negli Stati Uniti il ​​cui obiettivo di investimento è fornire un’ampia esposizione al mercato delle obbligazioni societarie statunitensi di tipo investment grade. Il Tesoro, utilizzando l’FSE, effettuerà un investimento azionario nell’SPV istituito dalla Federal Reserve per questo strumento.
  • Istituzione di un terzo strumento, il Term Asset Backed Securities Loan Facility (TALF), per supportare il flusso di credito a consumatori e imprese. Il TALF consentirà l’emissione di titoli garantiti da attività (ABS) garantiti da prestiti studenteschi, prestiti auto, prestiti con carta di credito, prestiti garantiti dalla Small Business Administration (SBA) e alcune altre attività.

Facilitare il flusso di credito ai comuni espandendo il Commercial Paper Funding Facility (CPFF) per includere titoli commerciali esenti da tasse di alta qualità come titoli idonei. Inoltre, i prezzi della struttura sono stati ridotti.

Oltre ai passaggi precedenti, la Federal Reserve prevede di annunciare presto l’istituzione di un programma di prestiti alle imprese per sostenere i prestiti alle piccole e medie imprese.

Ai sensi del TALF, la Federal Reserve concederà prestiti pro-soluto a detentori di determinati ABS (asset-backed securities) con rating AAA sostenuti da prestiti al consumo e di piccola impresa di recente costituzione. La Federal Reserve presterà un importo pari al valore di mercato dell’ABS meno un haircut e sarà sempre garantito dall’ABS. Il Tesoro, utilizzando l’FSE, effettuerà anche un investimento azionario nell’SPV istituito dalla Federal Reserve per questo strumento.