Seguici su
Forbes Italia 31 Marzo, 2020 @ 3:13

Emergenza coronavirus: uno sportello legale per assistere imprese ed enti

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
gruppo di persone fuori da una azienda
(Getty Images)

di Antonietta d’Agnessa, responsabile comunicazione di 4cLegal

In una situazione di emergenza straordinaria come quella che il Paese si trova oggi a fronteggiare, tutti – in varia misura – possono dare il proprio supporto. Per farlo concretamente, uno dei modi, forse il più semplice per aziende e professionisti, può essere quello di mettere a disposizione il proprio know-how. Da un lato, facendolo gratuitamente; dall’altro, offrendo uno o più servizi specificatamente tagliati sulle esigenze che si sono presentate oggi, improvvise e urgenti.

In questo contesto la nostra società 4cLegal, in partnership con DAS (la compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale) ha istituito uno “Sportello Legalegratuito dedicato all’emergenza coronavirus. L’obiettivo è quindi mettere a disposizione di tutti quella che è la nostra normale attività: connettere chi ha bisogno di assistenza legale e fiscale con chi ha le competenze necessarie per fornirla. Nasce così un’iniziativa a sostegno di enti e imprese per rispondere ai tanti temi posti dalle attuali contingenze.

Le questioni emerse a seguito delle misure di contenimento dovute al diffondersi del coronavirus vanno dallo smartworking e il telelavoro alla privacy, dai temi relativi a inadempimenti contrattuali legati all’annullamento di eventi e commesse, fino alle questioni relative alle rinegoziazioni contrattuali, alla fruizione delle misure di sostegno alle imprese e ancora import-export o i debiti fiscali e molto altro. Tanti gli ambiti su cui gli esperti possono fare chiarezza e dare indicazioni, orientando le imprese e gli enti che si trovano a dover affrontare problemi di natura legale senza precedenti.

Ad oggi sono oltre 120 gli studi professionali – specializzati in più di 26 aree del diritto e della fiscalità – che si sono generosamente resi disponibili a fornire tempo e competenze in questa iniziativa. Una prova di grande solidarietà da parte del mercato legale. Il sostegno è arrivato da ogni parte d’Italia, ma non solo: adesioni all’iniziativa continuano a pervenire anche dall’estero per soddisfare i problemi di diritto internazionale creati da una pandemia che è, per definizione, un fatto globale. Il supporto fornito attraverso lo Sportello Legale abbina tempestività e qualità: sono richieste almeno due schede descrittive di casi gestiti nell’area segnalata per poter comprovare specifica expertise e poter quindi meglio rispondere alle diverse richieste che arrivano.

La qualità dell’assistenza fornita è oggetto di puntuale verifica: al fine di valutare l’assistenza data dal professionista, a coloro che si rivolgono allo Sportello Legale viene chiesto di dare un giudizio al professionista che hanno incontrato (in audio o video-conferenza) sulla base di quattro criteri: competenza, disponibilità, celerità e serietà, e correttezza su una scala da 1 a 10. Le valutazioni ricevute finora sono eccellenti. Registrano, infatti, un punteggio medio di 9,3. Un risultato che riscontra la qualità del servizio ma soprattutto la soddisfazione dell’utente fruitore.

Il servizio è attivo da oltre 10 giorni e le richieste sono in costante aumento. Già diversi professionisti sono stati coinvolti per un primo consulto gratuito su diverse materie: quelle maggiormente richieste sono al momento il diritto del lavoro, la contrattualistica e la privacy.

A chiedere assistenza sono cittadini, aziende (per lo più piccole e medie imprese) e imprenditori. Di seguito, alcune domande anonimizzate d’esempio, che mostrano in concreto alcuni dei tanti problemi che si trovano ad affrontare in questa situazione di crisi:

 

  1. La Responsabile legale di un’impresa del settore alberghiero chiede una consulenza per interpretare le recenti misure introdotte: “Sulla base del decreto Cura Italia ho bisogno di ricevere un chiarimento tecnico sull’utilizzo dei voucher e sulle modalità di cancellazione delle prenotazioni alberghiere”;
  2. Un imprenditore del settore ristorazione chiede chiarimenti sia sull’operatività della sua attività sia per la gestione del personale: “Avrei bisogno di informazioni sulle norme di sicurezza per il servizio d’asporto e sulla gestione della CI per i dipendenti. L’amministratore dipendente potrà percepire la cassa integrazione o altra agevolazione?
  3. Un’imprenditrice attiva nel settore gaming ha bisogno di indicazioni per la gestione di contratti annullati: “Ho avuto diversi contratti annullati e rimandati, e sono impossibilitata a mia volta a pagare delle note di credito. Vorrei capire cosa rischio giuridicamente se non pago, e se c’è una soluzione per mitigare il problema”.

Le risposte a queste domande saranno presto disponibili su una pagina dedicata sul sito Web www.4clegal.com in fase di implementazione al fine di dare una prima panoramica sui temi legali cogenti: è infatti prevista una sezione con le FAQ, dove le domande saranno accompagnate da una risposta di sintesi fornita dai professionisti. Gli esempi non intendono sostituire i consulti privati (ciascun caso ha infatti caratteristiche specifiche) ma possono essere utili come orientamento a chi si rivolge allo Sportello Legale.

***

In conclusione, le imprese e gli enti (privati e pubblici) oltre che i cittadini, possono rivolgersi allo Sportello Legale e ricevere un primo consulto gratuito in audio o video-conferenza da un professionista esperto nella materia in questione. Richiedere assistenza allo Sportello Legale è molto semplice: tutti coloro che necessitano supporto possono contattare il numero verde dedicato 800.148.717, scrivere all’indirizzo mail [email protected] o compilare il seguente form: https://piattaforma.4clegal.com/sportello-legale/. Il servizio è attivo tutti i giorni e le richieste, compatibilmente con il carico in gestione, vengono immediatamente riscontrate e processate nel minor tempo possibile.

La speranza è di poter essere di supporto concreto e contribuire, nel nostro piccolo, a dare assistenza su molte tematiche legali o fiscali scaturite dall’emergenza sanitaria che stiamo affrontando.

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!