Apple produrrà un milione di schermi protettivi a settimana per gli operatori sanitari

Tim Cook, Ceo di Apple
Share
Tim Cook, Ceo di Apple
(shutterstock.com)

Ben 1 milione gli schermi protettivi per il volto saranno consegnati agli operatori sanitari degli Stati Uniti entro la fine di questa settimana, e per le prossime ci si aspetta di fare altrettanto. Mittente di queste spedizioni è Apple, e ad annunciarlo ci ha pensato lo stesso amministratore delegato Tim Cook attraverso un video-messaggio sul proprio profilo Twitter.

Apple, ricorda Cook, sta lavorando duramente per supportare medici e professionisti in prima linea nella lotta contro il coronavirus e due sono gli aggiornamenti che il Ceo desidera ora condividere.

Primo: mobilitando la propria catena di fornitura, dipendenti e partner, Apple è riuscita sino ad ora a distribuire in tutto il mondo oltre 20 milioni di mascherine. È stato lo stesso Tim Cook ad annunciare che la società si sarebbe adoperata in questa direzione attraverso un precedente video-messaggio sul suo profilo Twitter datato 25 marzo.

Secondo, e qui la vera novità: “I nostri team di progettazione, ingegneria, operatori e addetti agli imballaggi – dice Tim Cook – collaborano anche con i fornitori per progettare, produrre e spedire schermi facciali  per gli operatori sanitari”. Questi schermi protettivi per il volto vengono spediti in confezioni da 100, possono essere assemblati in meno di due minuti e sono completamente regolabili, spiega Cook.  La prima fornitura è stata già spedita al Kaiser Permanente a Santa Clara e il feedback dei medici è stato davvero positivo. L’obiettivo però sarebbe quello di estendere la distribuzione oltre gli Stati Uniti.

Qui il video-messaggio di Tim Cook su Twitter

Per Apple – conclude Cook – questo è un lavoro di amore e gratitudine e continueremo a condividere più dei nostri sforzi col tempo”.