Seguici su
Life 26 Maggio, 2020 @ 12:22

L’Oms mette in pausa l’idrossiclorochina, preoccupa la sicurezza del farmaco

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
coronavirus
(Shutterstock)

Articolo di Nicholas Reimann apparso su Forbes.com

Lo studio dell’Organizzazione mondiale della sanità che sta esaminando l’idrossiclorochina – il controverso farmaco antimalarico che il presidente Donald Trump afferma di aver preso per scongiurare il coronavirus – è stato fermato per via delle preoccupazioni sulla sicurezza di una tale prescrizione come trattamento anti coronavirus.

Aspetti principali

  • Per ora, lo studio che esamina l’efficacia del farmaco nel trattamento del coronavirus è stato sospeso temporaneamente , ha detto lunedì il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus, mentre la somministrazione del farmaco è ancora generalmente considerata sicura nel trattamento della malaria.
  • L’annuncio arriva dopo che la rivista medica The Lancet ha pubblicato un documento che collega l’idrossiclorochina ad un aumentato rischio di morte e problemi cardiaci per chi assume il farmaco rispetto a coloro che non ne fanno uso. Ghebreyesus cita il documento come motivo per sospendere lo studio.
  • Il documento è arrivato subito dopo che The Lancet aveva pubblicato un editoriale feroce nel quale criticava la risposta di Trump alla pandemia, dicendo che “la salute non dovrebbe essere guidata dalla politica faziosa”.
  • Lo stesso Trump ha detto di aver preso l’idrossiclorochina come trattamento preventivo contro il coronavirus, dichiarando che domenica aveva “appena finito” un trial di due settimane .
  • Trump ha ripetutamente difeso l’ idrossiclorochina come trattamento anti coronavirus, domandando retoricamente all’inizio di questo mese “Cosa hai da perdere (prendendo il farmaco)?.

Contesto chiave

L’uso del farmaco per il trattamento del coronavirus è emerso per la prima volta a marzo, dopo che un piccolo studio condotto da un medico francese ha dimostrato che il farmaco potrebbe aver avuto alcuni effetti positivi nel trattamento del coronavirus. Nonostante lo scetticismo di gran parte della comunità medica, in tutto il mondo è seguita una corsa al farmaco, causando carenze di scorte. Prima di lunedì, il farmaco faceva parte di un gruppo di pochi che veniva utilizzato come parte di un “Solidarity Trial” di farmaci che l’OMS stava testando come potenziali trattamenti per il coronavirus. Le domande continue sulla sua efficacia, tuttavia, grazie al recente documento – che rileva i risultati da oltre 96.000 pazienti in 671 ospedali – forse hanno ottenuto la risposta più completa fino a questo momento.

Cosa non sappiamo

Ghebreyesus non ha detto per quanto tempo potrebbe essere archiviato lo studio o quanto tempo potrebbe essere necessario per determinare se l’idrossiclorochina è sicura e poter così tornare a far partire la sperimentazione.

Che cosa tenere sottocchio 

Remdesivir, Lopinavir / Ritonavir e Lopinavir / Ritonavir con Interferone beta-1a – questi sono i farmaci ancora studiati dall’OMS nell’ambito della sua sperimentazione clinica “Solidarity“.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!