Seguici su
Lifestyle 2 Giugno, 2020 @ 7:18

Le 10 spiagge europee più sicure per quest’estate secondo European Best Destinations

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Spiaggi di Meia Praia - Lagos in Algarve, Portogallo
Spiaggi di Meia Praia – Lagos in Algarve, Portogallo (shutterstock.com)

Ci siamo quasi, da domani 3 giugno gli italiani saranno finalmente liberi di muoversi da regione a regione e anche in Europa, più o meno. Eh sì, perché se per la maggior parte degli Stati membri dell’Ue saremo sin da subito i benvenuti, c’è da rilevare qualche eccezione, la più eclatante, non fosse altro per i rapporti che legano i nostri Paesi, quella della Grecia. Stando all’ultimo aggiornamento apparso sul sito dell’Ambasciata, la Grecia riprenderà i collegamenti aerei indistintamente per e da tutti gli aeroporti d’Italia senza alcuna restrizione, ovvero senza obbligo test e quarantena per i passeggeri provenienti da Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto, solo dal 1° di luglio.

Al netto dunque delle limitazioni presenti all’ingresso di alcuni Paesi, European Best Destinations, il sito specializzato che da più di dieci anni raccoglie le indicazioni di oltre 300 uffici turistici europei oltre che di milioni di utenti, ha suggerito le 10 spiagge europee più sicure dove trascorrere le vacanze estive.

Spiagge a prova di Covid-19: dove andare in vacanza sicuri in Europa

Diversi i parametri presi in considerazione da European Best Destinations per individuare le migliori spiagge europee dove andare in vacanza in sicurezza, fattori che spiegano perché tra le 10 destinazioni non ve ne sia nemmeno una sul territorio italiano:

  • un basso numero di persone infettate dal coronavirus (da 10 a 600 volte meno casi di Covid-19);
  • la dimensione delle spiagge;
  • il numero di metri quadrati disponibili per ogni persona sulla spiaggia;
  • l’ampia offerta di ville private, appartamenti turistici, hotel di piccole o medie dimensioni con una specifica carta sanitaria e servizi per i viaggiatori, come il servizio di pulizia e disinfezione delle camere dopo ogni soggiorno e il rispetto delle distanze sociali;
  • la vicinanza a ospedali che non sono mai stati sovraffollati durante la crisi con una media di letti ospedalieri per abitante superiore alla media europea.

 

Ecco dunque le 10 spiagge consigliate dove potersi rilassare “distanti” dal virus

Preveza, Grecia

La Grecia è stata effettivamente uno dei paesi europei meno colpiti dal coronavirus (fino a 50 volte meno rispetto a qualsiasi altro paese europeo). Il Paese ha già adottato molte misure di sicurezza e salute per garantire ai viaggiatori una vacanza sicura, ad esempio: i filtri dei condizionatori d’aria vengono cambiati dopo ogni soggiorno e una distanza di 4 metri è obbligatoria tra ogni ombrellone. Una spiaggia della Grecia che offre garanzie di sicurezza in un contesto ricco di fascino è Preveza.

La spiaggia di Monolithi, la spiaggia principale di Preveza, è lunga 22 km e larga fino a 80 metri. Questa spiaggia è la più lunga d’Europa; con le sue centinaia di migliaia di metri quadrati (+ 1.500.000 m²) non non sarà necessario affannarsi per trovare un bel posto per mettersi sotto l’ombrellone e trascorrere rilassanti giornate al mare. La spiaggia di Monolithi non è l’unica a Preveza, ovviamente ce ne sono anche molte altre.

Preveza è ricca di fascino e priva di grandi resort. La sistemazione turistica è a misura d’uomo (ville, appartamenti, hotel per famiglie).

Numerose misure di sicurezza per la salute in alloggi, negozi e ristoranti sono già state adottate dalle autorità di Preveza. Inoltre la località è vicina a tre ospedali e a 10 minuti dall’aeroporto.

Comporta – Alentejo, Portogallo

A volte si può stare per ore su questa spiaggia lunga ben 20 km e non imbattersi in nessuno. Fino a poco tempo fa, Madonna dominava il suo cavallo su questa spiaggia la domenica mattina. Non avrebbe dovuto lasciare Comporta perché l’Alentejo è una delle regioni meno colpite dal Coronavirus in Europa (fino a 600 volte meno casi di Coronavirus nell’Alentejo rispetto a qualsiasi altra regione d’Europa).

Il Portogallo ha centinaia di chilometri di magnifiche spiagge, perfette per una vacanza in famiglia. La spiaggia di Comporta si trova a pochi chilometri da Lisbona, una delle capitali più belle d’Europa.

Comporta non è mai sovraffollata nemmeno a luglio o agosto e offre appartamenti turistici, ville private e hotel di piccole dimensioni. C’è sempre molto spazio per un ombrellone e un telo da mare.

Buono a sapersi: il Portogallo ha implementato etichette “Safe and Clean” voluta dall’Ente del Turismo del Portogallo per garantire una sistemazione che soddisfi tutte le misure sanitarie.

Penisola di Hel, Polonia

La Polonia è uno dei paesi europei meno colpiti dal Coronavirus, insieme a Portogallo e Grecia. Ci sono stati fino a 20 volte meno casi che nei paesi più colpiti dell’Europa occidentale. Qui gli ospedali non sono mai stati sovraccaricati e la Polonia ha più letti ospedalieri per residente di molti paesi europei come i Paesi Bassi o la Svizzera.

Dopo un volo per Danzica, European Best Destinations consiglia di prendere l’auto a noleggio per la Penisola di Hel che, nonostante il suo nome, è un paradiso in terra.

Questa enorme striscia di sabbia (lunga 35 km, larga 30 metri fino a 3 km), offre ai viaggiatori milioni di metri quadrati. Per chi ama andare in bicicletta, Hel è il luogo perfetto per organizzare delle affascinanti escursioni alla scoperta delle bellezze naturali del luogo.

Spiaggia di Porto Santo – Isole Madeira, Portogallo

Quest’estate il Portogallo è considerato una delle destinazioni più sicure: alcune regioni come le Azzorre, l’Alentejo e l’Algarve sono state relativamente risparmiate dal Covid rispetto al resto d’Europa. Madeira è anche la regione meno colpita del Portogallo.

Madeira è un arcipelago composto da diverse isole. C’è Madeira, l’isola principale, ma anche altre piccole isole come Porto Santo. (5.500 abitanti), una destinazione perfetta per rilassarsi nella natura dopo mesi di isolamento.

Le spiagge di sabbia dorata di Porto Santo sono famose in tutto il mondo: oltre ad essere perfette per il dolce far niente, sono famose per le virtù terapeutiche della sua sabbia. La spa di Porto Santo alterna infatti trattamenti con acqua di mare e trattamenti con sabbia calda (psammoterapia).

Spiaggia di Halikounas – Corfù, Grecia

La Grecia è spesso citata come una delle destinazioni più sicure in Europa per il Coronavirus, questo grazie anche ad alcune misure specifiche che sono state prontamente prese per combattere la diffusione del virus come: l’allontanamento sociale sulle spiagge, la disinfezione delle camere, i filtri di ricambio del condizionatore d’aria nelle camere dopo ogni soggiorno, la misurazione della temperatura all’arrivo in aeroporto, la disponibilità di mascherine e numerosi letti ospedalieri (la Grecia ha più stanze ospedaliere pro capite che Irlanda o Regno Unito).

Benedetta dagli dei, Corfù è una delle isole greche più verdi, con flora e fauna eccezionali.  A soli 40 minuti in auto dall’aeroporto di Corfù, si trova una delle spiagge più belle e grandi di quest’isola da sogno, la spiaggia di Halikounas dove i più impavidi possono concedersi anche un giro in parapendio e sorvolare questa stretta e lunga spiaggia di sabbia dorata.

Spiaggia di Ghajn Tuffieha – Riviera Bay Beach, Malta

Il numero di casi di coronavirus a Malta è stato 55 volte inferiore rispetto ai Paesi europei più colpiti. Malta ha più letti ospedalieri per residente di Finlandia, Irlanda o Regno Unito. Poiché l’epidemia è stata molto limitata a Malta, gli ospedali non sono mai stati sovraffollati e saranno in grado di accogliere i viaggiatori, se necessario.

Sapendo questo, che dire di immergersi nelle acque turchesi del Mediterraneo e scoprire i tesori e le ricchezze di una delle destinazioni più belle d’Europa? Si può scegliere la Riviera Bay o una delle tante altre spiagge di Malta. Per chi volesse davvero allontanarsi dalla folla questa estate, l’alternativa è quella di prenotare il proprio soggiorno a Gozo: l’isola più piccola dell’arcipelago maltese è ideale per gli amanti della natura, per gli escursionisti o i gli appassionati di subacquea.

Spiaggia di Meia Praia – Lagos in Algarve, Portogallo

L’ Algarve è una delle regioni meno colpite dal Coronavirus in Europa e Lagos è una delle città meno colpite dell’Algarve. Con un numero di casi 40 volte inferiore rispetto alle regioni europee più colpite, l’Algarve è una meta ambita dai viaggiatori che cercano destinazioni sicure dove andare in vacanza questa estate.

Lagos ha un bellissimo centro storico con negozi tradizionali, bar e caffè alla moda, un mercato di frutta e pesce e alcune magnifiche spiagge. Anche se “Meia” significa “Medio” in portoghese, Meia Praia è la spiaggia più grande di Lagos.

Una spiaggia di quasi 5 km di sabbia dorata dove anche in alta stagione non sarà difficile trovare alcuni metri quadrati di sabbia fine e dorata dove potersi rilassare a distanze di sicurezza.

Spiaggia di Jurmala – Lettonia

La Lettonia è stata 60 volte meno colpita dal coronavirus rispetto ai Paesi europei più colpiti e si colloca tra quelli con il numero di letti ospedalieri pro capite più alto a disposizione.

La spiaggia di Jurmala è una destinazione etichettata “Eden”. Questo riconoscimento viene assegnato dalla Commissione europea per premiare le migliori destinazioni turistiche sostenibili in Europa. La rete Eden ora include oltre 90 destinazioni turistiche sostenibili.

33 km di sabbia fine e pura caratterizzano una delle migliori destinazioni per il benessere sostenibile in Europa. Sia che si scelga di soggiornare in una delle tante ville in legno in stile art nouveau sia che si prenoti un alloggio in hotel con spa, trattamenti, massaggi, soggiornare a  Jurmala sarà indimenticabile.

Oltre all’aria di mare (100 volte meno carica di germi rispetto a qualsiasi centro città), una dolce fragranza di pini aleggia nell’aria di Jurmala. La combinazione delle due fragranze è anche benefica per le persone, specialmente per quelle con problemi respiratori.

Spiaggia di Nida – Lituania

Con 40 volte meno casi di coronavirus rispetto ai Paesi europei più colpiti, la Lituania è una terra tutta da scoprire. Nella media alta del numero di letti d’ospedale per abitante (solo la Germania e l’Austria fanno meglio in Europa), gli ospedali lituani non sono mai stati sopraffatti durante questa crisi sanitaria e possono ospitare, se necessario, i viaggiatori con problemi di salute.

Per chi desidera sconnettersi dal mondo per entrare in sintonia con la natura in modo diretto, la spiaggia di Nida è la scelta giusta dove trascorre le vacanze.  A 1 ora di auto da Klaipéda (4 ore dalla capitale Vilnius), Nida offre più di 100 km di sabbia fine in un contesto paradisiaco, quasi tagliato dal resto del mondo tra le dune e il mare.

Questa località balneare è situata sull’Istmo di Curlandia. Da non perdere la scalata fino alla duna di Parnidi, la seconda duna più alta d’Europa (seconda dopo la duna di Pyla situata in Aquitania / Francia).

In estate, l’odore dei pini si mescola al dolce profumo iodato del mare. È possibile noleggiare biciclette in loco: c’è una grande pista ciclabile che corre quasi lungo tutto l’istmo. Si può anche praticare sport acquatici (kitesurf, windsurf, etc.).

Spiaggia di Binz – Isola di Rügen, Germania

Se la Germania è stata 10 volte meno colpita dal coronavirus rispetto ad alcuni Paesi europei il Land del Meclemburgo-Pomerania Occidentale è stato particolarmente preservato con 80 volte meno casi di coronavirus rispetto ai Paesi più colpiti.

Con una sublime spiaggia di 5 km, tra le più belle e lunghe della Germania, l’isola di Rügen è una destinazione perfetta per gli amanti della natura. Binz è uno dei resort più conosciuti di quest’isola ma è possibile prenotare a Sellin o Göhren o in qualsiasi altra parte dell’isola, senza rimanere delusi.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!