Seguici su
Business 10 Luglio, 2020 @ 2:23

Gucci è il brand italiano di maggiore valore per Brand Finance, Ferrari il più forte

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Gucci, il brand italiano di maggior valore economico
(Getty Images)

Se Gucci si conferma come il brand italiano dal più alto valore economico, Ferrari in quanto a permanenze in vetta non è da meno, attestandosi ancora come il brand più forte al mondo in termini di influenza. A rivelare questi dati è la Brand Finance Italy 50 2020, la classifica annuale realizzata dalla società di consulenza globale con sede a Londra Brand Finance.

Quanto il Covid ha penalizzato i 50 top brand italiani

Sino al 1° gennaio il valore complessivo dei marchi dei 50 principali brand italiani ammontava a 143 miliardi di euro, crescendo del 6% rispetto all’anno precedente. Tuttavia l’insorgere della crisi legata al coronavirus ha comportato da inizio anno una perdita del 14% pari a 19 miliardi di euro. Tale flessione verso il basso è stata generata soprattutto dalla riduzione della capacità sia di acquisto dei consumatori sia di produzione delle imprese piuttosto che all’indebolimento dell’immagine e reputazione dei brand. E ciò sebbene la capacità di soddisfare le nuove esigenze dei consumatori post-covid, come la richiesta di maggiore responsabilità sociale da parte delle imprese, potrebbe giocare un ruolo strategico nel prossimo immediato futuro.

I brand italiani di maggior valore secondo la classifica Brand Finance Italy 50 2020 settore per settore

Gucci, Enel, Eni, Ferrari e Generali sono i primi 5 brand italiani, esattamente in quest’ordine, nella classifica Brand Finance Italy 50 2020 per valore economico. A livello mondiale primeggiano in assoluto Ferrari per penetrazione del marchio, come dicevamo, ma anche Poste Italiane che diventa il brand assicurativo più forte del mondo.

Brand italiani settore moda

Il settore moda di alta gamma, con 11 brand, rappresenta la fetta più ampia (ben il 27%) del valore complessivo dei brand presenti nella Brand Finance Italy 50 2020.

Per quanto riguarda Gucci ci troviamo di fronte ad un brand estremamente forte, classificato da Brand Finance AAA+, con un’ottima capacità commerciale operante in un mercato sufficientemente ampio per produrre un elevato fatturato. Come sottolinea il comunicato ufficiale della classifica, l’estrema forza che caratterizza il brand Gucci è il risultato di una continua attenzione alla propria identità di marca. Un effetto di questa propensione è l’ingresso nel consiglio di amministrazione di Emma Watson, la star di Harry Potter nota per l’impegno sociale.

Durante il 2019, oltre a Gucci, anche Armani, Versace, Bulgari hanno performato particolarmente bene; tutti e quattro, con incrementi superiori al 23%, sono tra i dieci brand italiani che hanno maggiormente aumentato il valore del trademark anno su anno. Anche i marchi Ray-Ban, Moncler e Oakley, con incrementi compresi tra il 12% e il 9% hanno performato bene a livello finanziario.

Brand italiani settore utility

Con un valore di € 10,7 miliardi, il brand Enel sale quest’anno in seconda posizione sia grazie all’incremento del 20% del valore sia al contestuale peggioramento del trademark Eni che anno su anno perde il 9% in valore scendendo così in terza posizione. Il decremento del brand Eni a € 8,4 miliardi dipende principalmente della riduzione del prezzo del petrolio e alla conseguente riduzione delle prospettive di fatturato.

Le ottime performance di Enel sono originate dalla strategia di marca che ha portato Enel, con un brand rating AA+, ad entrare nella top 10 delle utility più forti del mondo. Enel è oggi l’unico brand europeo a raggiungere un così elevato livello di influenza sulle scelte dei consumatori. Questi risultati consentono a Enel sia di affrontare senza timori l’imminente completamento della liberalizzazione del mercato italiano sia, in prospettiva, di beneficiare ulteriormente del rebranding delle partecipate in America Latina.

Oltre a Enel sono presenti nella Italy 50 2020 altre due utility, Edison e A2a. Particolarmente buone le performance di A2a che, con un incremento di valore del 29%, è il brand italiano che cresce di più in valore grazie anche al rafforzamento del brand che è passato da A+ a AA-.

Brand italiani settore auto

Il brand Ferrari con un incremento del 14% raggiunge il valore di € 8,2 miliardi, salendo così in quarta posizione in termini di valore del trademark. Con uno score della forza del brand pari a 94,1 su 100, e un relativo brand rating AAA+, Ferrari si conferma ancora una volta il brand più forte del mondo. Cioè il brand che, messe a confronto con pari è competitor la gestione del marketing mix, il ritorno di immagine e il ritorno commerciale, raggiunge lo score più elevato in assoluto.

Con un brand rating AAA, una crescita di valore del 18% e un conseguente valore di € 1,7 miliardi anche Lamborghini ha performato molto bene.

Diversamente Maserati, con un decremento del 41%, è il brand italiano che perde più valore in euro. In discesa significativa anche il valore di Fiat nonostante il rafforzamento del brand da A+ a AA-.

Brand italiani settore servizi bancari-assicurativi

Il comparto Bancario assicurativo segue quello del lusso in termini di valore finanziario complessivo nella Brand Finance Italy 50 2020. Generali, grazie ad una crescita del 20%, raggiunge il valore di € 7,3 miliardi salendo così in quinta posizione.

Il valore del brand Poste Italiane, il cui business assicurativo pesa circa il 65% del fatturato, è rimasto sostanzialmente invariato rispetto allo scorso anno. Ma il rafforzamento del brand di 6 punti percentuali, ha portato Poste a diventare il brand assicurativo più forte del mondo, con uno score pari a 85,5 su 100 e il corrispondente Brand Rating estremamente forte AAA.

Brand italiani settore delle telecomunicazioni

Meno eclatante di altri il settore delle telecomunicazioni e dei media, in una fase di profondo cambiamento che sembra difficoltosa da gestire, tranne per Fastweb che guadagna quasi il 10% in valore.

Brand italiani settore alimentare

Poco performante anche l’alimentare dominato da i brand del gruppo Ferrero – con brand estremamente forti come Nutella, Kinder e Ferrero stessa – e da Barilla. Tranne Lavazza e San Pellegrino, che sono cresciuti di circa il 15%, quasi tutti gli altri brand del comparto presenti in classifica hanno avuto una crescita sostanzialmente in linea con la media della Italy 50 2020.

Brand italiani settore trasporti

Da quest’anno Brand Finance ha cominciato a valutare anche il gruppo Ferrovie dello Stato che con un valore di quasi € 3 miliardi entra in classifica direttamente al 16à posto. Anche grazie alla competizione con Italo, FS negli anni è riuscita a rendere Trenitalia uno dei brand ferroviari più importanti del mondo aprendo così grandi opportunità di espansione a livello internazionale.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!