Seguici su
BrandVoice
23 Luglio, 2020 @ 4:41

Conoscete i rischi del littering? Marevivo e BAT Italia li spiegano con la forza delle immagini

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi

“Piccoli gesti, grandi crimini”: è questo il titolo della campagna nazionale di sensibilizzazione contro l’abbandono di mozziconi nell’ambiente promossa da Marevivo in collaborazione con British American Tobacco Italia e patrocinata dal ministero dell’Ambiente e dal Comune di Sorrento.

Una campagna ad alto impatto visivo che mira a sensibilizzare i cittadini sui rischi legati al littering, ovvero l’abbandono, deliberato o involontario, di rifiuti di piccole dimensioni in spazi pubblici o aperti come strade, piazze, parchi, spiagge. In questi giorni e fino a fine mese la città di Sorrento sarà il teatro di una grande scena del crimine con tanto di agente della scientifica intento nelle indagini, transenne in stile CSI e sagome disegnate a terra che raffigurano gli animali marini minacciati da una simbolica arma del delitto: un grande mozzicone di sigaretta. “Secondo gli ultimi dati della FAO ogni anno 6 trilioni di sigarette vengono fumate in tutto il mondo e, di queste, 4,5 trilioni sono disseminate nell’ambiente”, ha spiegato Raffaella Giugni, Responsabile Relazioni Istituzionali della Onlus Marevivo. L’associazione ambientalista che dal 1985 lavora per la tutela del mare e dell’ambiente ha inoltre evidenziato che i mozziconi sono uno dei rifiuti che si trovano di più sulle spiagge, rilasciano sostanze nocive nel mare e creano danni importanti all’ecosistema marino.

Sorrento, città che vive sul mare e per il mare, è stata dunque scelta come il Comune “pilota” ideale per la prima tappa del progetto e per la creazione di un format che nel prossimo futuro sarà esteso anche ad altre città italiane. Il progetto, ideato e realizzato dall’agenzia creativa Question Mark Communication, prevede anche una impattante campagna di advertising per sensibilizzare cittadini e turisti ad adottare comportamenti corretti, supportata da azioni concrete come l’installazione di 50 nuovi cestini comunali e la consegna di oltre 10.000 posacenere tascabili a tutti i passanti per facilitare. “Con questa campagna e con largo anticipo rispetto alle previsioni della direttiva SUP sulla plastica monouso vogliamo contribuire a cancellare ogni alibi e ogni ostacolo alla rimozione delle cattive abitudini in materia ambientale, realizzando una sinergia virtuosa tra Istituzioni pubbliche, aziende private e cittadini”, ha dichiarato Roberta Palazzetti, Presidente e AD di BAT Italia e Area Director Sud Europa.

Roberta Palazzetti, presidente e a.d. di BAT Italia e Area Director Sud Europa a sinistra e Raffaella Giugni, responsabile relazioni istituzionali della Onlus Marevivo a destra.

L’impegno degli organizzatori si protrarrà fino a fine agosto grazie ad un’intensa attività di monitoraggio per evidenziare i cambiamenti di comportamento della popolazione a seguito dell’iniziativa. Le indagini pre e post campagna, commissionate da BAT Italia a due primarie aziende del settore, Altran ed Ellipsis, faranno ricorso anche a tecnologie di ultima generazione con l’obiettivo di misurare l’efficacia delle operazioni di sensibilizzazione.

Roberta Palazzetti, presidente e a.d. di BAT Italia e Area Director Sud Europa a sinistra e Raffaella Giugni, responsabile relazioni istituzionali della Onlus Marevivo a destra.

“Siamo un’azienda responsabile e sensibilizzare i fumatori affinché smaltiscano in modo corretto i prodotti del tabacco, contribuendo a ridurre l’impatto della dispersione deliberata o involontaria dei mozziconi sull’ambiente, è per noi una priorità”, ha sottolineato Roberta Palazzetti di BAT Italia, ricordando inoltre che queste attività sono ancora più efficaci se accompagnate da monitoraggi che prevedano l’uso di metodi innovativi come i droni, ma anche dal rafforzamento dei controlli e delle sanzioni da parte dell’autorità pubblica per scoraggiare i comportamenti scorretti, come già realizzato con successo a Sorrento.

 

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!