Jeff Bezos è la prima persona di sempre ad avere un patrimonio di 200 miliardi

Amazon Ceo Jeff Bezos, trimestrale (nuovi centri in Italia entro il 2021)
(David McNew – Getty Images)
Share
Jeff Bezos
Bezos all’Economic Club Of New York (Drew Angerer/Getty Images)

Articolo di Jonathan Ponciano apparso su Forbes.com

Jeff Bezos, la persona più ricca del mondo, è ora più ricco di quanto non sia mai stato. Mercoledì infatti ha superato una pietra miliare mai vista prima negli ultimi quattro decenni, da quando Forbes ha iniziato a monitorare i patrimoni netti: con le azioni di Amazon che hanno guadagnato un ulteriore 2% mercoledì pomeriggio, il patrimonio netto di Bezos è aumentato di 4,9 miliardi di dollari, rendendo il 56enne la prima persona al mondo ad accumulare una fortuna di 200 miliardi di dollari.

A partire dalle 13:50 di mercoledì (Eastern Daylight Time), il fondatore e ceo di Amazon vale, infatti, 204,6 miliardi di dollari, quasi 90 miliardi in più della seconda persona più ricca del mondo, Bill Gates, che attualmente è fermo a 116,1 miliardi di dollari.

Anche adattando l’importo all’inflazione, Forbes ritiene che la fortuna di Bezos sia la più grande mai accumulata prima. La persona che si è avvicinata di più è Gates, che è stato il primo centimiliardario al mondo. In prossimità dell’apice della bolla delle dot-com, quando Microsoft ha raggiunto il suo picco nel 1999, il patrimonio netto di Gates aveva superato i 100 miliardi di dollari, che oggi sarebbero equivalenti a circa 158 miliardi di dollari, aggiornati all’inflazione.

Spinte dal cambiamento nelle abitudini di consumo a seguito della pandemia di coronavirus, le azioni di Amazon sono aumentate di quasi l’80% dall’inizio dell’anno e il patrimonio netto di Bezos, che era di circa 115 miliardi di dollari al 1° gennaio, è salito alle stelle in parallelo. La quota di circa l’11% di Bezos in Amazon costituisce più del 90% della sua fortuna. Ma possiede anche il Washington Post, la compagnia aerospaziale Blue Origin e altri investimenti privati.

Bezos sarebbe ancora più ricco se solo l’anno scorso non avesse dovuto affrontare il più costoso divorzio della storia. Quando si è separato dall’ex moglie, MacKenzie Scott, lo scorso luglio, ha accettato di riconoscerle il 25% della sua quota di Amazon, una fetta di azioni che ora vale 63 miliardi di dollari. E anche dopo aver distribuito 1,7 miliardi di dollari in beneficenza all’inizio di quest’anno, Scott è attualmente la quattordicesima persona più ricca del mondo, la seconda donna più ricca, dietro l’ereditiera di L’Oréal Françoise Bettencourt Meyers.

Jeff Bezos non è l’unico tra i colossi della tecnologia ad avere un patrimonio che ha raggiunto cime così elevate. Mark Zuckerberg di Facebook è appena diventato centimiliardario, con 103,1 miliardi di dollari dopo che, martedì, il suo patrimonio è cresciuto di 3,4 miliardi di dollari in un giorno, grazie ai guadagni di borsa di Facebook. Un’impennata che è continuata mercoledì pomeriggio, con Zuckerberg che ha guadagnato l’incredibile cifra di 6 miliardi di dollari in un giorno. Ora il suo patrimonio vale 109,1 miliardi di dollari.

Ci sono più centimiliardari sul pianeta che mai. Insieme a Bezos, Gates e al neo incoronato Zuckerberg c’è, infatti, anche il presidente di LVMH Bernard Arnault, entrato per la prima volta nelle classifiche a 12 cifre l’anno scorso. Sebbene il suo patrimonio netto sia sceso a circa 80 miliardi di dollari al culmine della pandemia da coronavirus a marzo, Arnault ha riguadagnato il titolo di centimiliardario a maggio e oggi vale circa 115 miliardi di dollari. Questo lo rende la terza persona più ricca della terra: 90 miliardi di dollari in meno di Jeff Bezos.

Aggiornamento 26/8/2020: un documento reso pubblico mercoledì in tarda serata ha rivelato che Bezos ha donato 7.548 azioni Amazon, per un valore di circa 26 milioni di dollari, a un’organizzazione no profit la cui identità non è stata rivelata. Mercoledì alla chiusura del mercato, il patrimonio di Bezos valeva 205 miliardi di dollari.