L’1% degli americani possiede 15 volte la ricchezza del 50% più povero

Elon Musk
(Photo by Joshua Lott/Getty Images)
Share
Il miliardario Elon Musk ad di Tesla e Space X, uno degli uomini più ricchi del mondo
Elon Musk è il quinto uomo più ricco del mondo secondo Forbes. (Photo by Joshua Lott/Getty Images)

Nuovi dati raccolti dalla Federal Reserve statunitense mostrano che il divario di ricchezza in America si è ampliato e la disuguaglianza economica è aumentata nel 2020 in concomitanza con la pandemia, che ha avuto un impatto imponente sui lavoratori dei servizi a basso salario e sulle persone di colore. Il  rapporto è stato pubblicato all’inizio di questa settimana e rivela che la ricchezza globale dei miliardari è salita alle stelle a un ritmo senza precedenti.

Fatti chiave:

  • Secondo gli ultimi dati della Fed, l’1% più ricco degli americani ha un patrimonio netto combinato di $ 34.200 miliardi (o il 30,4% di tutta la ricchezza delle famiglie negli Stati Uniti), mentre il 50% più povero della popolazione detiene solo $ 2.100 miliardi (o 1,9 % di tutta la ricchezza).
  • Uno studio pubblicato all’inizio di questa settimana dalla banca svizzera UBS e dalla società di consulenza PwC ha rilevato che la ricchezza totale dei 2.189 miliardari mondiali è salita a un massimo record di $ 10,2 trilioni a fine luglio, cancellando il precedente record di $ 8.900 miliardi registrato alla fine del 2017.
  • I miliardari americani sono diventati significativamente più ricchi durante la pandemia, guidati da Elon Musk, che ha superato lo scoglio dei $ 100 miliardi ad agosto per diventare il quinto centimiliardario del mondo, e ha visto la sua ricchezza aumentare del 242% nei primi otto mesi del 2020 (Jeff Bezos ha aggiunto $ 65 miliardi al suo patrimonio netto quest’anno).
  • Un fattore cruciale nell’esplosione della ricchezza in un particolare segmento della popolazione statunitense è stato l’accesso e l’esposizione al mercato azionario.
  • La Fed stima che il 10% più ricco degli americani detenga più dell’88% di tutte le azioni disponibili in società e quote di fondi comuni di investimento.

Un passo indietro

I numeri vanno in questa direzione da molto tempo. I dati forniti dalla Federal Reserve risalgono anche fino al 1989 e mostrano che negli ultimi tre decenni il 10% più ricco delle famiglie statunitensi ha visto aumentare la propria ricchezza di quasi dieci punti percentuali (da meno del 61% di tutta la ricchezza al 69%), mentre la ricchezza totale controllata dal 50% più povero si è ridotta quasi della metà (dal 3,6% all’1,9%). Mentre molti americani della classe media e medio-alta sono stati in grado di lavorare da casa e raccogliere i frutti di un solido mercato azionario attraverso i loro conti pensionistici, quelli vicino al fondo della scala economica sono stati colpiti dalla pandemia, che ha causato la morte di oltre 210mila americani e ha alimentato le disuguaglianze finanziarie. La scorsa settimana, 840mila persone hanno presentato nuove richieste di disoccupazione. È la sesta settimana consecutiva che le nuove richieste hanno superato le 800mila unità. Un totale di 25,5 milioni di persone stanno attualmente ricevendo una qualche forma di sussidio di disoccupazione del governo.

L’aspetto da non sottovalutare

Anche il divario di ricchezza tra le razze negli Stati Uniti ha continuato a crescere. Secondo gli ultimi dati della Fed, i bianchi americani detengono quasi l’85% della ricchezza della nazione, contro appena il 4,1% delle famiglie nere.

I numeri

$ 17.150. Secondo il Survey of Consumer Finances della Federal Reserve, quello era il patrimonio netto mediano delle famiglie nere nel 2016. Il patrimonio netto medio di una famiglia bianca nel 2016 era di $ 171.000.

La citazione rilevante

“Se non sosteniamo le persone che hanno perso il lavoro, non possono pagare le bollette, l’economia ne risentirà e la recessione sarà peggiore di quanto dovrebbe essere”, ha detto mercoledì Neel Kashkari, presidente della Federal Reserve Bank di Minneapolis.