Seguici su
Tecnologia 14 Ottobre, 2020 @ 10:56

Cosa cambia con il nuovo iPhone 12, il primo dell’era 5G

di Jader Liberatore

Contributor

Content writer e consulente, mi occupo di digital marketing e tech.Leggi di più dell'autore
chiudi
Apple iPhone 12
apple_iphone-12_

Si è tenuto ieri, martedì 13 ottobre 2020 e ancora una volta in un format completamente digitale, il keynote Apple tanto atteso dai fan che ha messo in luce un nuovo smart speaker e ben quattro nuovi modelli di iPhone.

L’altoparlante intelligente diventa “mini”

Infatti, dopo una breve ripassata sulle novità presentate lo scorso 15 settembre, è stato Tim Cook ad annunciare una versione più piccola ed economica dell’altoparlante intelligente HomePod, battezzata come HomePod mini, che sarà disponibile dal mese prossimo in vari paesi, ma non ancora in Italia, al prezzo di 99 dollari.

Apple svela lo smartphone 5G più piccolo al mondo

Successivamente si è passato ai nuovi iPhone 12: i primi melafonini dotati di tecnologia 5G in grado di offrire maggiore sicurezza e performance drasticamente migliori durante la navigazione internet, lo streaming di contenuti multimediali e sessioni di gaming online raggiungendo una velocità massima di 4Gbps in download e 200Mbps in upload. Sul tema, spicca in risalto l’iPhone 12 mini – il modello con display da 5.4” pollici – presentato da Apple come lo smartphone più piccolo e leggero al mondo dotato di connettività 5G. «L’arrivo del 5G segna l’inizio di una nuova era per iPhone e siamo entusiasti di offrire queste nuove, impressionanti funzioni ai nostri clienti con iPhone 12 e iPhone 12 mini» ha dichiarato Greg Joswiak – Senior Vice President of Worldwide Marketing di Apple – e, parlando dei modelli Pro, continua «Ogni generazione di iPhone ha cambiato le nostre aspettative rispetto ad uno smartphone e ora, con il 5G, iPhone 12 Pro dà inizio a una nuova generazione di prestazioni». Tutto questo, ovviamente, continuando a mantenere sotto controllo i consumi energetici: infatti, grazie alla modalità Smart Data, i nuovi iPhone saranno in grado di effettuare il passaggio automatico tra le reti 4G LTE e quelle 5G a seconda delle necessità dell’utente, prolungando l’autonomia della batteria.

iPhone 12, dal mini al Pro

L’evento ha confermato numerosi rumors in voga nel web durante gli ultimi mesi, infatti, la società di Cupertino ha svelato quattro nuovi melafonini iPhone 12, iPhone 12 mini, iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max – caratterizzati da un look rinnovato ma non del tutto inedito, non a caso ricorda le linee dei vecchi iPhone 5 e 5S, ma soprattutto dalla potenza del nuovo chip A14 Bionic che mette a disposizione una CPU e GPU con prestazioni fino al 50% superiori rispetto ai modelli precedenti. Disponibili con display in tre formati differenti – 5.4”, 6.1” e 6.7” pollici – oltre ai bordi piatti in acciaio chirurgico inossidabile e retro in vetro opaco su iPhone 12 Pro e una scocca in alluminio aerospaziale su iPhone 12 e 12 mini, è la nuova finitura Ceramic Shield – con cristalli nanoceramici integrati – a rendere i nuovi modelli fino a quattro volte più durevoli e resistenti a urti e cadute. Tra le altre novità in comune introdotte nei melafonini troviamo MagSafe: un sistema innovativo che prevede l’implementazione – sul retro dell’iPhone – di una serie di magneti disposti attorno alla bobina per la ricarica wireless che consente di adattare il dispositivo magneticamente a una serie di accessori tra cui le nuove custodie in silicone e pelle e i portafogli o il caricabatterie MagSafe Duo utile per ricaricare contemporaneamente e senza fili, un iPhone e un Apple Watch. E se le differenze tra iPhone 12 e la sua versione più piccola non sono notevoli ma riguardano soprattutto le dimensioni del dispositivo, è opportuno puntare l’attenzione sui modelli Pro e le migliorie apportate in campo fotografico. Infatti, ai tre sensori già presenti in iPhone 11 Pro poi ottimizzati nella nuova generazione, si aggiunge lo scanner LiDAR che oltre ad offrire numerosi vantaggi e opportunità nell’ambito della realtà aumentata, rende la messa a fuoco automatica della fotocamera più veloce soprattutto in condizioni di scarsa luminosità ambientale e introduce la modalità Notte in più sensori. A riguardo, è ancora Joswiak ad annunciare che «Lo scanner LiDAR all’avanguardia offre agli utenti l’opportunità di vivere la realtà aumentata come mai prima d’ora e comporta vantaggi anche per la fotocamera, con una messa a fuoco automatica più veloce in ambienti poco illuminati e l’introduzione dei ritratti in modalità Notte».

Cambia la dotazione

Come anticipato dai leak, Apple ha deciso di migliorare l’impatto ambientale dei suoi melafonini consegnandoli in una scatola più sottile nella quale, per la prima volta, non sono presenti né il caricabatterie tantomeno le EarPods: i tradizionali auricolari con cavo di Apple. Resta invece il solo cavo di ricarica, da USB-C a Lightning, che si potrà utilizzare per fornire energia agli iPhone collegandolo a un computer o un adattatore a muro compatibile. In questo modo, Apple sostiene che si eviterebbe l’immissione nell’atmosfera di oltre 2 milioni di tonnellate di CO2 all’anno equivalenti alla rimozione di circa 450mila auto dalle strade.

I nuovi listini iPhone

Disponibile nei tagli da 64GB, 128GB e 512GB e nei colori nero, bianco, rosso, verde e blu, iPhone 12 si potrà acquistare al prezzo di partenza di 939 euro, mentre iPhone 12 mini a partire da 839 euro. Riguardo i modelli Pro, con scocca in grafite, argento, oro e il nuovo colore blu pacifico, restano disponibili nelle capacità da 128GB, 256GB e 512GB al prezzo di partenza di 1189 euro: tuttavia, si evidenziano delle lievi riduzioni nel listino dei modelli più capienti rispetto alla generazione precedente, con il top di gamma venduto a 1639 euro anziché 1689 euro dell’iPhone 11 Pro Max. Stando a quanto ufficializzato da Apple, le prime unità di iPhone 12 e 12 Pro saranno consegnate dal 23 ottobre, mentre per il modello mini e Pro Max sarà necessario attendere il 13 novembre.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!