Chi sono e quanto hanno donato i 5 sostenitori più ricchi di Donald Trump

donald trump deutsche bank
(Tom Pennington/Getty Images)
Share
(Tom Pennington/Getty Images)

Di Ariel Shapiro per Forbes.com

Durante il secondo dibattito presidenziale della scorsa settimana, il presidente Donald Trump e l’ex vicepresidente Joe Biden hanno discusso (tra le tante cose) su chi fosse più radicato a Wall Street. Biden ha accusato Trump, sulla base di un’inchiesta del New York Times secondo cui i membri dell’amministrazione hanno informato il consiglio di finanzieri dell’Istituto Hoover alla fine di febbraio su quanto potesse essere pericoloso il coronavirus, di aver avvertito Wall Street mentre minimizzava pubblicamente in merito alle conseguenze del virus. Trump ha risposto con la sua stessa accusa.

“Sei tu quello che prende tutti i soldi da Wall Street”, ha detto Trump. “Io non li prendo.”

Non esattamente. Due dei cinque donatori più ricchi di Trump gestiscono società finanziarie. Il ceo di Blackstone Stephen Schwarzman, che ha un patrimonio netto di $ 17,8 miliardi, ha donato $ 699.000 dal 2017 a Trump Victory, che è il gruppo di raccolta fondi congiunto tra il Comitato nazionale repubblicano e la campagna Trump, e altri $ 3 milioni ad America First, un Trump super-Pac (un comitato di azione politica degli Stati Uniti, ndr), a gennaio. Thomas Peterffy, ceo di Interactive Brokers, che ha un patrimonio di 16,5 miliardi di dollari, è stato uno dei primi donatori per l’elezione di Trump, contribuendo con 250.000 dollari alla sua vittoria nel 2017. Il presidente conta tra i suoi donatori nel settore finanziario anche il venture capitalist Douglas Leone, il banchiere esperto in investimenti Warren Stephens e il money manager Ken Fisher.

Il donatore più ricco di Trump è il magnate dei casinò Sheldon Adelson, che ha un patrimonio netto di oltre 31 miliardi di dollari. I megadonatori repubblicani, Adelson e sua moglie Miriam, hanno speso più di 180 milioni di dollari in gare federali in questo ciclo elettorale. Ognuno di loro ha contribuito con $ 580.600 a Trump Victory a febbraio e insieme hanno dato altri $ 75 milioni a Preserve America, un super-Pac pro-Trump che è nato ad agosto.

Sebbene i donatori miliardari tecnologici siano in modo schiacciante democratico, David Duffield, che ha accumulato una fortuna di 12,4 miliardi di dollari cofondando le società di software aziendale PeopleSoft e Workday, sostiene Trump. Duffield normalmente non è un grande sostenitore politico, ma ad agosto lui e sua moglie Cheryl hanno contribuito con un totale di $ 1,2 milioni a Trump Victory.

Mentre Trump deve lottare nei sondaggi per i voti delle elettrici, la donna self-made più ricca d’America è tra i suoi sostenitori. Diane Hendricks, cofondatrice e presidente della società di coperture ABC Supply e con patrimonio netto di $ 8 miliardi, ha donato quasi $ 6 milioni a comitati e super-Pac che supportano Trump in questa campagna elettorale. Anche Gail Golden-Icahn, sposata con Carl Icahn, l’investitore miliardario che secondo Forbes ha un patrimonio 14 miliardi di dollari, ha donato 2.800 dollari a un comitato che sostiene Trump. Tuttavia, quest’anno Forbes non ha trovato alcun contributo dato dal marito, che ha lavorato come consigliere di Trump all’inizio della sua presidenza.

Leggi anche: Da operaia con un figlio a carico a miliardaria, storia di Diane Hendricks

Ecco i primi cinque donatori più ricchi di Donald Trump e i loro contributi politici alle gare federali sulla base dei dati della Commissione elettorale federale disponibili al pubblico al 14 ottobre 2020:

Sheldon e Miriam Adelson

Patrimonio netto: 31,2 miliardi di dollari
Donazioni a comitati e super-PAC a sostegno di Trump: $ 75 milioni (Preserve America), $ 1,2 milioni (Trump Victory)

Nonostante la loro fortuna sia crollata di diversi miliardi di dollari dopo che il Covid-19 ha chiuso temporaneamente i casinò di Adelson, la coppia di megadonatori ha speso molto per le elezioni. Oltre ai $ 75 milioni che hanno speso sul super-Pac pro-Trump Preserve America in agosto e settembre, la coppia ha distribuito $ 2.800 somme (il limite del contributo legale) a più di due dozzine di candidati tra cui il senatore Thom Tillis del North Carolina, Rep Lee Zeldin di New York e il leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell. Quest’anno, hanno anche donato un totale di $ 60 milioni al Senate Leadership Fund, che sostiene i candidati al Senato repubblicano.

Stephen Schwarzman

Patrimonio netto: 17,8 miliardi di dollari
Donazioni a comitati e super-PAC a sostegno di Trump: $ 699.400 (Trump Victory); $ 3 milioni (America First Action)

Il ceo di Blackstone Stephen Schwarzman ha investito più di $ 25 milioni in cause politiche quest’anno. Molto di più è stato destinato a influenzare le gare congressuali che a sostenere Trump. Stephen Schwarzman ha donato $ 3,7 milioni a un super-Pac pro-Trump e a Trump Victory, ma ha investito $ 20 milioni in un super-Pac a sostegno dei repubblicani del Senato e $ 2,5 milioni in un super-Pac che sostiene House Republicans. Ha anche contribuito con 2 milioni di dollari al 1820 Pac, un super-Pac che supporta la senatrice Susan Collins, che affronta una serrata corsa alla rielezione nel Maine.

Thomas Peterffy

Patrimonio netto: 16,5 miliardi di dollari
Donazioni a comitati e super-PAC a sostegno di Trump: $ 250.000 (Trump Victory)

Peterffy ha avuto un vantaggio sulla spesa politica in questo ciclo, donando $ 250.000 a Trump Victory nel settembre 2017. Da allora, il guru del trading digitale ha perlopiù tenuto un profilo basso, dando direttamente alle campagne del Congresso e del Senato. Nella fase finale delle elezioni, tuttavia,  Peterffy ha donato 5 milioni di dollari al super-Pac del Senate Leadership Fund per mantenere la Camera fuori dal controllo democratico.

David e Cheryl Duffield

Patrimonio netto: 12,4 miliardi di dollari
Donazioni a comitati e super-PAC a sostegno di Trump: $ 1,2 milioni (Trump Victory)

Con la donazione combinata di 1,2 milioni di dollari da parte sua e di sua moglie a Trump Victory, il comitato che sostiene la campagna di rielezione di Trump e il Comitato nazionale repubblicano, Duffield si unisce al venture capitalist Peter Thiel e al ceo di Oracle Safra Catz in una lista molto ristretta di miliardari tecnologici che hanno sostenuto la rielezione del presidente. Le donazioni politiche federali sono rare per Duffield, che è meglio conosciuto per la sua filantropia – ha co-fondato e ha donato $ 345 milioni al Maddie’s Fund, un ente di beneficenza per il benessere degli animali che prende il nome dal suo defunto schnauzer in miniatura.

Diane Hendricks

Patrimonio netto: $ 8 miliardi
Donazioni a comitati e super-PAC a sostegno di Trump: $ 935.600 (Trump Victory), $ 4 milioni (America First Action), $ 1 milione (Preserve America)

Hendricks ha aumentato le sue spese negli ultimi mesi prima delle elezioni, spendendo 5 milioni di dollari tra agosto e settembre in super-Pac pro-Trump. Nativa dello stato di Badger e residente ad Afton, Wisconsin, Hendricks ha anche donato alla rielezione del rappresentante Tom Tiffany nel 7 ° distretto dello stato e alle casse del senatore Ron Johnson, che sarà rieletto nel 2022.