Seguici su
Investimenti 9 Novembre, 2020 @ 4:03

Il vaccino contro il Covid-19 di Pfizer e Biontech ha un’efficacia superiore al 90%. E i mercati esultano

di Massimiliano Carrà

Staff

Leggi di più dell'autore
chiudi
vaccino covid-19 di pfizer e biontech
(shutterstock.com)

Il candidato vaccino anti-Covid-19 sviluppato in collaborazione da Pfizer e Biontech ha “un’efficacia superiore al 90% nel prevenire l’infezione nei partecipanti non affetti”. È questo l’annuncio congiunto rilasciato qualche ora fa da entrambe le aziende che, inevitabilmente, sta attirando l’attenzione di tutto il mondo scientifico e non solo.

“Oggi è un grande giorno per la scienza e l’umanità”, esordisce Albert Bourla, presidente e ceo di Pfizer. “La prima serie di risultati del nostro studio di fase 3 sul vaccino Covid-19 fornisce la prova iniziale della capacità del nostro vaccino di prevenire il virus. Con le notizie di oggi – continua il numero uno della casa farmaceutica – siamo un significativo passo avanti nel fornire alle persone di tutto il mondo una svolta tanto necessaria per contribuire a porre fine a questa crisi sanitaria globale. Non vediamo l’ora di condividere ulteriori dati sull’efficacia e sulla sicurezza generati da migliaia di partecipanti nelle prossime settimane”.

Lo studio congiunto ha esaminato finora 94 casi e continuerà fino all’analisi finale su “164 casi confermati al fine di raccogliere ulteriori dati e caratterizzare le prestazioni del candidato vaccino rispetto ad altri endpoint dello studio”. La suddivisione del caso tra gli individui vaccinati e quelli che hanno ricevuto il placebo, emerge dal comunicato, “indica un tasso di efficacia del vaccino superiore al 90%, 7 giorni dopo la seconda dose. Ciò significa che la protezione viene raggiunta 28 giorni dopo l’inizio della vaccinazione, che consiste in un programma di 2 dosi”

Subito dopo il raggiungimento del traguardo di sicurezza richiesto, che dovrebbe avvenire nella terza settimana di novembre, le due aziende presenteranno l’autorizzazione all’uso di emergenza (Eua) alla Food and Drug Administration (Fda) per poter iniziare la produzione a livello globale che dovrebbe prevedere fino a 50 milioni di dosi di vaccino nel 2020 e fino a 1,3 miliardi di dosi nel 2021. Parole di soddisfazione anche Ugur Sahin, co-fondatore e ceo di Biontech: “Questa è una vittoria per l’innovazione, la scienza e uno sforzo di collaborazione globale. Quando abbiamo intrapreso questo viaggio 10 mesi fa, questo era ciò che aspiravamo a ottenere. Soprattutto oggi, mentre siamo tutti nel mezzo di una seconda ondata e molti di noi sono bloccati, apprezziamo ancora di più quanto sia importante questa pietra miliare nel nostro percorso verso la fine di questa pandemia e per tutti noi ritrovare un senso di normalità”.

Vaccino Covid-19 di Pfizer e Biontech: esultano anche i mercati

Oltre a far ben sperare tutto il mondo, le buone notizie che arrivano dal candidato vaccino contro il Covid-19 di Pfizer e Biontech stanno dando lo sprint alle principali borse mondiali. Partendo dai listini del vecchio continente, il Ftse Mib di Milano (principale indice di Piazza Affari) sta guadagnando al momento il 5,15%, il Cac 40 di Parigi il 7,70%, il Dax di Francoforte il 5,59%, l’Eurostoxx il 6,91% e l’Ibex di Madrid l’8,39%. Una vera e propria iniezione di fiducia.

Bene anche i tre principali indici americani. Il Dow Jones ha aperto le contrattazioni odierne con un rally positivo del 5,43%, il Nasdaq dell’1,61% e l’S&P500 del 3,56%, continuando di fatto l’euforia per l’elezione di Joe Biden come nuovo presidente degli Usa, avvenuta lo scorso weekend.

Soffermandoci, invece, sui titoli delle due aziende, quello di Pfizer ha iniziato la seduta odierna guadagnando il 13,44%, con il prezzo delle azioni che è volato da 36,40 dollari per azione a 41,40 dollari; quello di Biontech, invece, è andato incontro a un rally di oltre il 20% (precisamente il 24,33%), con il prezzo delle azioni che è schizzato da 92 dollari per azione a 114,38 % dollari per azione.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!