Da ottobre il patrimonio del fondatore di Zoom è crollato di 7 miliardi

Eric Yuan ha un patrimonio stimato da Forbes di (Photo by Matt Winkelmeyer/Getty Images for Dropbox)
Share
Eric Yuan fondatore di Zoom
Eric Yuan ha un patrimonio stimato da Forbes di 18,2 miliardi. (Photo by Matt Winkelmeyer/Getty Images for Dropbox)

Articolo di Jonathan Ponciano

Fatti principali

Nonostante gli utili in forte espansione che hanno battuto le aspettative di Wall Street, le azioni di Zoom sono crollate martedì dopo che un rapporto trimestrale ha rivelato che la crescita esplosiva della pandemia potrebbe aver raggiunto il suo picco e la fortuna del fondatore e ceo miliardario dell’azienda, Eric Yuan, è così precipitata a sua volta.

Fatti chiave

  • A partire dalle ore 13:00, le azioni di Zoom sono crollate del 14% martedì, intaccando la fortuna di Eric Yuan per $ 2,8 miliardi.
  • Yuan, che possiede una quota di circa il 22%, ora ha un patrimonio netto i 18,2 miliardi di dollari, secondo Forbes, in calo rispetto ai 25,1 miliardi di dollari di fine ottobre.
  • Dopo la chiusura del mercato lunedì, Zoom ha registrato vendite nel terzo trimestre di $ 777 milioni, quattro volte e mezzo quello che l’azienda ha ottenuto nello stesso periodo dell’anno scorso e molto meglio delle previsioni medie degli analisti di meno di $ 700 milioni, ma inferiore alla previsione di Wall Street di 800 milioni di dollari basata sulla recente crescita di Zoom.
  • Oltre al rallentamento della crescita, gli analisti hanno espresso preoccupazione per i costi più elevati e i margini di profitto ridotti, ma Zoom ha ancora battuto le aspettative di guadagno medio di circa il 30%, ottenendo 297 milioni di dollari di utile netto.
  • “Nel mondo perverso dei titoli azionari con uno slancio elevato, questa può essere considerata una performance leggermente deludente”, ha scritto in una nota il fondatore di Vital Media Knowledge, Adam Crisafulli.
  • Nonostante il crollo di martedì, le azioni Zoom sono salite alle stelle del 500% quest’anno, quasi 40 volte il rendimento dell’S&P 500 nello stesso periodo, eclissando il guadagno del 36% del Nasdaq nel 2020.

La quote

“Proprio come ha fatto negli ultimi due trimestri, Zoom continua a fornire un significativo rialzo rispetto alle aspettative di consenso, fornendo al contempo una guida che in qualche modo sembra ancora conservatrice”, ha scritto martedì in una nota l’analista di Morningstar, Dan Romanoff. Ha aggiornato il suo obiettivo di prezzo Zoom da $ 153 a $ 176, ma è ancora circa il 60% al di sotto dei livelli attuali. Di fronte all’estrema incertezza macro, Romanoff ha detto che lui e altri analisti Morningstar “continuano a lottare con la valutazione di Zoom e vedono le azioni come sopravvalutate”.

Background

Yuan, nato in Cina, ha fondato Zoom nel 2011 dopo oltre un decennio di esperienza nella Silicon Valley lavorando presso le società di videoconferenza WebEx e Cisco (dopo l’acquisizione di WebEx nel 2007). Ora a 50 anni, Yuan ha quotato Zoom, che ha sede a Santa Clara, in California, nell’aprile 2019 a un prezzo di offerta di $ 36 per azione. Le azioni sono quasi triplicate su base annua prima della sua crescita esplosiva durante la pandemia, alimentata da milioni di americani appena immersi nel lavoro a distanza e nei luoghi di ritrovo virtuali.

Fatto sorprendente

Le azioni Zoom hanno raggiunto un prezzo di circa $ 568 il 19 ottobre, facendo aumentare la fortuna di Yuan a circa $ 25,1 miliardi. La società di videoconferenze valeva a un certo punto più del gigante petrolifero ExxonMobil, ma le azioni sono precipitate di quasi il 30% dai loro massimi. La capitalizzazione di mercato di Zoom è ora di circa $ 117 miliardi, rispetto ai $ 165 miliardi di ExxonMobil.

I numeri

2,6 miliardi di dollari. Questo è circa l’ammontare delle entrate che Zoom si aspetta di ottenere nel suo anno fiscale 2021.