Nasce Stellantis, gli azionisti dei due gruppi approvano la fusione Fca-Psa

John Elkann - FCA - PSA
(shutterstock.com)
Share
John Elkann - FCA - PSA - Stellantis
John Elkann (Shutterstock.com)

“Stellantis rappresenta l’unione di due partner che condividono la stessa mentalità. Due realtà che si alleano per costruire qualcosa di unico”. Con queste parole John Elkann, presidente Exor e Fca, ha commentato il via libera dell’assemblea della holding della famiglia Agnelli alla fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e Peugeot e dunque alla nascita del nuovo gruppo denominato Stellantis.

“Vogliamo avere un ruolo di primo piano nel prossimo decennio, che ridefinirà la mobilità”, ha sottolineato Elkann, “proprio come hanno fatto i nostri padri fondatori con grande energia negli anni pionieristici. La fusione proposta con Groupe Psa è un ulteriore coraggioso passo avanti nel nostro viaggio. Stellantis rappresenta l’unione di due partner che condividono la stessa mentalità. Due realtà che si alleano per costruire qualcosa di unico”.

Carlos Tavares
Carlos Tavares (Shutterstock.com)

“Siamo pronti a implementare queste sinergie e siamo pronti per iniziare questo nuovo capitolo ella storia delle nostre aziende”, sono state le parole dell’amministratore delegato di Psa, Carlos Tavares in occasione dell’assemblea di Psa. “Vorrei sottolineare che entrambe le società sono state in grado di eseguire i loro piani strategici in passato, quindi non c’è motivo perché non dovremmo essere in grado di eseguirli in futuro”.

“Sono felice di essere con voi in questa giornata storica”, ha aggiunto Louis Gallois, presidente del consiglio di sorveglianza del gruppo Psa. “Durante la mia lunga carriera professionale, raramente mi sono sentito così sicuro di vivere un momento storico”, ha aggiunto. E ancora: “Vorrei ringraziarvi per la vostra partecipazione a questo storico incontro e per l’ampio accordo che avete dato al progetto di fusione. Stellantis è nata su solide basi e ha tutte le risorse per essere uno dei principali attori nel campo della costruzione di automobili”, ha concluso Gallois augurando, a nome del consiglio di sorveglianza di Psa, “a Stellantis ogni successo”.

Con Stellantis, è stato ricordato, nasce il quarto costruttore automobilistico mondiale, con 15 marchi per oltre 8 milioni di auto vendute, 400mila dipendenti e almeno 180 miliardi di fatturato. La sede sarà in Olanda e avrà come primo azionista Exor con il 14,4%, seguita dalla famiglia Peugeot, con il 7,2%, lo stato francese con il 6,2% e i cinesi di Dongfeng con il 5,6%. Presidente sarà John Elkann, Robert Peugeot vicepresidente, Carlos Tavares ad. Qui il logo del nuovo gruppo.