Seguici su
Business 15 Gennaio, 2021 @ 10:46

Joe Biden prepara un piano economico ‘monstre’ da 1.900 miliardi: “Abbiamo un obbligo morale”

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
(Photo by Alex Wong/Getty Images)

Articolo di Sarah Hansen apparso su Forbes.com

Quando ha svelato i dettagli del suo “Piano di salvataggio americano” da 1.900 miliardi di dollari, il presidente eletto Joe Biden ha sottolineato l’imperativo morale per il Congresso di agire immediatamente per combattere il coronavirus, salvare l’economia americana e chiudere la “crescente divisione con quelle poche persone che sono al vertice e che stanno avendo delle gioie economiche in tutta l’America”.

Fatti principali

  • La proposta di Biden è progettata per combattere la crisi economica e sanitaria, tant’è che prevede 400 miliardi di dollari per affrontare la pandemia, inclusi 20 miliardi di dollari per un programma di vaccinazione nazionale, 50 miliardi di dollari per test estesi e investimenti per finanziare 100mila operatori sanitari pubblici.
  • Fornirà aiuti diretti agli americani, sotto forma di controlli di stimolo, che sono stati aumentati di 2mila dollari; 400 dollari settimanali per garantire una maggiore assicurazione contro la disoccupazione federale, un credito fiscale ampliato per i bambini e fornirà denaro necessario per avere sgravi sull’affitto, sull’assistenza all’infanzia e sul congedo per malattia.
  • Saranno messi da parte 130 miliardi di dollari per aiutare la maggior parte delle scuole K-8 a riaprire entro i primi 100 giorni da presidente di Joe Biden, 350 miliardi di dollari per aiutare i governi statali e locali a colmare le carenze di bilancio e 190 miliardi di dollari per le piccole imprese in difficoltà, sotto forma di prestiti e sovvenzioni.
  • L’ampio piano include anche una norma per aumentare il salario minimo nazionale a 15 dollari l’ora, un potenziamento del programma di assistenza alimentare SNAP e maggior denaro per l’assistenza all’infanzia, insieme a una serie di altre disposizioni.
  • Il piano di “salvataggio” da 1.900 miliardi di dollari è la prima parte di un’iniziativa divisa in due parti. Joe Biden, infatti, prevede di presentare la seconda parte a febbraio, prima di una sessione congiunta del Congresso.
  • Questo piano di “ripresa” includerà investimenti in infrastrutture, produzione ed energia pulita per sostenere l’economia a lungo termine, ha detto Joe Biden.

Citazione

“Non possiamo permetterci l’inattività”, ha detto Joe Biden durante le osservazioni presentate giovedì. “Non si tratta solamente di effettuare investimenti fiscali intelligenti, compreso il deficit spending (disavanzo pubblico), nel più breve tempo possibile. Sarà fondamentale il ritorno che si avrà su questi investimenti, in termini di posti di lavoro e parità di genere e razziale. Inoltre, sarà essenziale che non ci siano danni economici a lungo termine e che i benefici superino di gran lunga i costi”.

Contesto

Il Congresso ha già autorizzato circa 3.500 miliardi di dollari di spese di stimolo nel corso di cinque progetti di aiuto, incluso il pacchetto da 900 miliardi di dollari che il presidente Trump ha firmato in legge a fine dicembre. Nel frattempo, la crisi del coronavirus negli Stati Uniti non mostra segni di allentamento a breve termine nonostante l’autorizzazione di vaccini. Oltre al fatto che il lancio di questi vaccini infatti diversi ritardi in tutto il paese, nuovi ceppi più infettivi del virus potrebbero dar vita a nuovi picchi pronti a travolgere gli ospedali. I Centers for Disease Control and Prevention prevedono che altri 92mila americani moriranno di Covid-19 nelle prossime tre settimane.

In cifre

965.000. È questo il numero delle persone che scorsa settimana hanno presentato nuove richieste di sussidio di disoccupazione statale. È il numero settimanale più alto da agosto e rappresenta un segnale preoccupante che la pandemia di coronavirus in corso continua a pesare sul mercato del lavoro. “L’aumento e il livello delle nuove richieste di disoccupazione è scioccante”, ha detto giovedì Mark Hamrick, analista economico senior di Bankrate. “La profondità e la durata di questa flessione, che ora dura 43 settimane, richiedono un’ulteriore risposta fiscale da parte dei funzionari eletti a Washington”, ha aggiunto.

LEGGI ANCHE:Paura a Washington per l’insediamento di Joe Biden. Airbnb sospende e cancella le prenotazioni

Scenario

Durante le sue osservazioni preparate giovedì sera, Joe Biden sembrava rispondere alle preoccupazioni di alcuni legislatori, in particolare il senatore Joe Manchin (DW.Va.), che i controlli di stimolo da 2mila dollari sono troppo grandi e che i pagamenti diretti devono essere indirizzati a coloro che hanno perso il lavoro e reddito. “Anche per coloro che sono riusciti a non perdere il lavoro, questi controlli sono davvero importanti”, ha detto Biden. Manchin è un democratico conservatore il cui voto sarà fondamentale per l’approvazione del disegno di legge. Ha segnalato la scorsa settimana che potrebbe essere contrario ai controlli più grandi se non sono mirati.

Quello che non sappiamo

Visto che l’ambiziosa proposta di Joe Biden potrà passare solo se il Congresso lo sosterrà, il presidente ha detto che spera di ottenere un sostegno bipartisan, affinché il suo piano passi e superi il normale ostruzionismo che del Senato (avrà bisogno di almeno dieci voti repubblicani per farlo). Attenzione però: vista l’enorme cifra in ballo, il partito repubblicano potrebbe fare molta resistenza. L’anno scorso infatti, molti repubblicani del Senato erano riluttanti a sostenere la legislazione federale che prevedesse aiuti economici superiori a circa 500 miliardi. I soli controlli di stimolo, che dovrebbero potenziarsi in autonomia, costerebbero al governo federale $ 463,8 miliardi., quasi quanto i piani “scarni” da 500 miliardi di dollari che il leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell (R-Ky.) ha pubblicizzato lo scorso anno. Il nuovo Senato può ancora approvare il disegno di legge in base alle regole speciali del bilancio di riconciliazione se il buy-in del partito repubblicano non si concretizza nelle prossime settimane, ma a causa del ridotto vantaggio dei Democratici (la camera sarà divisa al 50-50, con il voto del vicepresidente eletto, Kamala Harri,s che sarà decisivo), Joe Biden non deve perdere nessun voto da parte dei dem, altrimenti dovrà guadagnare un voto dai repubblicani per pareggiare la perdita.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!