“Le accuse dei no-vax contro di me sono folli e pericolose”: Bill Gates risponde alle teorie del complotto

Bill Gates, quanta energia consuma il bitcoin
(foto Mike Cohen/Getty Images per il New York Times)
Share
Bill Gates
(foto Mike Cohen/Getty Images per il New York Times)

Questo articolo di Siladitya Ray è apparso su Forbes.com.

Bill Gates si è detto “molto sorpreso” dal gigantesco numero di teorie del complotto su di lui che sono apparse e si sono diffuse sui social media durante la pandemia da Covid-19. Un fenomeno che ha evidenziato l’enorme capacità di penetrazione della disinformazione sul coronavirus, in grado anche di creare grossi problemi alle campagne di vaccinazione di massa.

I fatti

  • Gates ha dichiarato alla Reuters che le “folli teorie del complotto” su di lui e sul leader della task force statunitense per combattere la pandemia, Anthony Fauci, sono state provocate con ogni probabilità dalla natura spaventosa dell’emergenza e dall’ascesa dei social media.
  • Alcune delle principali teorie del complotto sulla pandemia si basano su accuse infondate secondo le quali Bill Gates vorrebbe sfruttare i vaccini per iniettare microchip nella popolazione mondiale, in modo da poterla tracciare.
  • Gates afferma di voler sapere se davvero la gente crede a queste teorie e si domanda: “In che modo tutto questo influenza il comportamento delle persone? E come avremmo dovuto agire per ridurre al minimo il fenomeno?”.

La frecciata di Bill Gates a Donald Trump

Durante l’intervista, Gates ha anche elogiato il dottor Fauci e Francis Collins, direttore del National institutes of health statunitense. Li ha definiti “persone intelligenti” e “meravigliose”. Gates ha anche lanciato una frecciata all’amministrazione Trump, quando si è detto desideroso di vedere Fauci e Collins in condizione di lavorare in modo più efficace e di dire la verità sotto la presidenza di Joe Biden. Gates ha aggiunto che, durante il mandato di Donald Trump, si aveva a volte l’impressione che Fauci e Collins “fossero le uniche persone sane di mente nel governo statunitense”.

Il numero

8 milioni. È questo il totale delle visualizzazioni raccolte da un video complottista di matrice no-vax, intitolato Plandemic, diffuso su varie piattaforme social nel maggio 2020 e poi rimosso. Il video sosteneva numerose teorie del complotto che attaccavano il dottor Anthony Fauci e lo accusavano – senza alcun fondamento – di avere insabbiato ricerche secondo le quali i vaccini possono danneggiare il sistema immunitario. Un sequel, intitolato Plandemic: Indoctrination, ha anche fatto molte affermazioni false sul conto di Gates e dei vaccini. Il secondo video ha avuto una diffusione molto minore, perché le piattaforme social si sono mosse rapidamente per eliminarlo.

Bill Gates e la lotta al Covid 

L’organizzazione benefica di Gates, la Bill and Melinda Gates Foundation, è stata una delle più importanti forze che si sono battute dietro le quinte contro il Covid-19. La fondazione ha contribuito a finanziare lo sviluppo dei vaccini di Moderna e AstraZeneca, così come di altre ricerche su trattamenti anti-Covid.

Nella lettera annuale della fondazione, pubblicata mercoledì 27 gennaio, il miliardario ha lanciato un appello per un enorme sforzo globale in preparazione alle future pandemie. Un pericolo che, a suo giudizio, dovrebbe essere affrontato con lo stesso grado di serietà delle minacce di guerra. Gates ha detto di auspicare lo sviluppo, prima della prossima pandemia, di “mega-piattaforme diagnostiche”, capaci di testare il 20% della popolazione globale in una settimana. Il fondatore di Microsoft ha richiesto anche la creazione di un sistema globale di allerta per le pandemie: uno strumento per permettere di inviare rapidamente campioni a un laboratorio in cui processarli. La presenza di patogeni nuovi o altamente infettivi farebbe scattare la reazione di un team globale di “primi soccorritori per malattie infettive”, che verrebbe inviato nella regione interessata.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.