Al cenacolo di Arturo Artom ospite Debora Paglieri. Da una piccola bottega artigiana a Felce Azzurra

Debora Paglieri, presidente della Paglieri Felce Azzurra
Share
Debora Paglieri, presidente della Paglieri Felce Azzurra

Questa sera alle 22.30 su BFC (canale 511 di Sky e 61 di TiVuSat) va in onda il Cenacolo, il talk show che porta la firma dell’imprenditore Arturo Artom. Ispirato al format di Cenacolo Artom, che da anni ospita leader provenienti da differenti settori, dall’arte al design, dall’imprenditoria allo spettacolo, il talk narra in circa 30 minuti un’esperienza di successo dal mondo imprenditoriale e manageriale. Nel rispetto delle norme anti-Covid, la puntata di questa sera del Cenacolo Artom One to One ospita Debora Paglieri, classe 1966, presidente della Paglieri Felce Azzurra, fondata nel 1876 dal trisnonno Ludovico.

Dalla prima profumeria aperta in centro ad Alessandria, dove vendevano parrucche, guanti profumati e unguenti, fino al palazzo Paglieri, il primo in cemento armato di quella città, e ai due stabilimenti aperti nelle zone periferiche. Debora Paglieri racconta la storia di una bottega artigiana diventata una storica società italiana, proprietaria di alcuni tra i marchi più celebri e diffusi nel campo dei prodotti per l’igiene di largo consumo.

Un successo consacrato negli anni Venti dal lancio dell’Olio, dell’Acqua di Marengo e dalle ciprie Felce azzurra, nata proprio nel 1923 come profumo. Dai ricordi d’infanzia ai primi passi in azienda, l’attuale presidente ricorda quanto i Paglieri fossero stati lungimiranti, soprattutto nell’osservazione del mercato statunitense. Basti pensare che il nonno, negli anni ’40, andò negli Stati Uniti a chiudere un contratto con la Walt Disney per veicolari il talco per bambini. Un vero innovatore nella ricerca del prodotto, ma anche nella comunicazione.

Desideri per il futuro? Vedere la figlia, che si sta facendo le ossa in un’altra azienda, nel consiglio di amministrazione e raddoppiare il fatturato arrivando a circa 300 milioni di fatturato.

Debora Paglieri è stata nominata Cavaliere del Lavoro nel 2011 dall’allora presidente Giorgio Napolitano.

A questo link è possibile vedere tutte le puntate di Cenacolo.