Ford produrrà solo auto elettriche in Europa dal 2030: un miliardo di dollari per trasformare lo stabilimento di Colonia

Ford
(foto Justin Sullivan/Getty Images)
Share
Ford
(Foto Justin Sullivan/Getty Images)

Ford dice addio alla benzina, almeno in Europa: dal 2030 l’azienda costruirà solo veicoli elettrici per il mercato del continente. E già dal 2026 tutti i modelli passeggeri saranno disponibili in una versione a emissioni zero, elettrica o plug-in hybrid.

Un’analoga trasformazione avverrà sul fronte dei veicoli commerciali, settore nel quale Ford, nel 2020, è risultata leader di vendite in Europa per il sesto anno consecutivo: entro il 2024, l’intera gamma avrà una versione green. L’azienda si aspetta che, nel 2030, le vendite nel comparto saranno costituite per i due terzi da modelli elettrici o plug-in hybrid.

“Il business dei veicoli commerciali è una chiave per la crescita e la redditività futura”, si legge nel comunicato dell’azienda. A sostenerlo ci saranno “nuovi prodotti e servizi”, oltre all’alleanza strategica sottoscritta nel giugno scorso con Volkswagen, concepita nel 2018 per contrastare i dazi di Trump, e “la joint venture Ford Otosan”, nata da un accordo tra Ford e la turca Koç.

Il Ford electrification center

Nello stesso comunicato Ford ha annunciato anche un investimento da un miliardo di dollari per rammodernare il centro di produzione di Colonia, che prenderà il nome di Ford Cologne electrification center. Proprio dallo stabilimento tedesco, in cui l’azienda stabilì il quartier generale continentale nel 1929, uscirà nel 2023 il primo veicolo passeggeri elettrico interamente costruito in Europa.

“La decisione di trasformare la struttura di Colonia, sede delle nostre operazioni in Germania da 90 anni, è una delle più significative dell’ultima generazione e più”, ha dichiarato Stuart Rowley, presidente di Ford Europa. “Sottolinea il nostro impegno per un futuro in cui i veicoli elettrici saranno il cuore della nostra strategia di crescita”. Sempre Rowley ha ricordato che Ford ha iniziato a dicembre le consegne del suv elettrico Mustang Mach-E.

22 miliardi per l’elettrico da oggi al 2025

L’annuncio è arrivato dopo un periodo di ristrutturazione, al termine del quale Ford è tornata a registrare profitti nel quarto trimestre del 2020. L’azienda ha già promesso investimenti nell’elettrico per 22 miliardi di dollari da oggi al 2025: una cifra doppia rispetto a quella diffusa in un primo tempo.

All’inizio di febbraio Ford ha annunciato anche la costituzione di un nuovo gruppo di collaborazione con Google, Team Upshit, in cerca di “opportunità innovative e data-driven”. In base all’accordo, dal 2023 i veicoli Ford e Lincoln – marchio di lusso del gruppo – saranno dotati di Android e portranno contare su app e servizi di Google integrati.