Debutto sulle strade di Torino per la Battista di Automobili Pininfarina

Share

In occasione della presentazione dinamica della Battista di Automobili Pininfarina ai principali rappresentanti del Governo, dell’industria e dell’istruzione in Piemonte, un modello pre-serie della hyper GT completamente elettrica disegnata in Italia e realizzata a mano è scesa su strada per la prima volta nella sua città natale, Torino.

La sede del design, ingegneria e produzione di Automobili Pininfarina è a Torino. Nel 2019 l’azienda ha annunciato che avrebbe creato non più di 150 esemplari della Battista per i clienti di tutto il mondo, con consegne che inizieranno alla fine di quest’anno. La rara hyper GT è la prima di una gamma di nuove auto di lusso innovative e completamente elettriche della Casa Automobilistica. Si tratta di una vettura con prestazioni straordinari. Da 0 a 100 km/h in meno di 2 secondi, sprigiona una potenza di 1.900 CV di potenza massima con 2.300 Nm di coppia per una velocità massima di 350 km/h. La Battista combina ingegneria e tecnologia estreme a emissioni zero. La batteria da 120 kWh della Battista alimenta quattro motori elettrici, uno per ogni ruota, con un’autonomia WLTP simulata di oltre 500 km con un’unica ricarica. I clienti hanno già potuto configurare le proprie hypercar, ma solo cinque riceveranno la versione Anniversario, caratterizzata da una livrea dipinta a mano unendo le tinte storiche Bianco Sestriere, Grigio Antonelliano e Iconica Blu per celebrare i 90 anni di storia della Pininfarina.

L’occasione del primo viaggio su strada della Battista ha visto la presenza di collaboratori e partner chiave di Pininfarina tra cui la sindaca della città di Torino Chiara Appendino, il presidente di Pininfarina Paolo Pininfarina. Il tour della Battista attraverso la città è stato condotto in collaborazione con il partner di sviluppo tecnologico Danisi Engineering ed il Politecnico di Torino, che stanno lavorando insieme al progetto Torino City Lab, una partnership che studia le tecnologie future come la guida autonoma ed il 5G all’interno della Regione. L’evento ha permesso di riconoscere nel Marchio il potenziale per ispirare i futuri talenti di design e ingegneria in Piemonte. Il ritorno a casa sulle strade di Torino segue il completamento dei primi test di sviluppo ad alta velocità presso il centro tecnico di Nardò, in cui i collaudatori di Pininfarina, tra cui l’ex pilota di Formula Uno e Formula E Nick Heidfeld, hanno messo alla prova la Battista.

Sarà venduta a circa 2,6 milioni di euro. Atteso inoltre un kit aerodinamico aggiuntivo, conosciuto con il nome di “Furiosa”, che prevede l’installazione di elementi in carbonio.