Pininfarina Battista, la hypercar che accelera più di una Formula 1

Pininfarina Battista 3
La Pininfarina Battista (courtesy Pininfarina)
Share
Pininfarina Battista 3
La Pininfarina Battista (courtesy Pininfarina)

Doveva essere presentata in anteprima mondiale al Salone di Ginevra dello scorso marzo, ma i futuri fortunati possessori hanno già avuto modo di ammirarla privatamente. La Battista Anniversario, hypercar elettrica da 1.900 Cv prodotta in soli 5 esemplari per celebrare i 90 anni di Pininfarina, è soltanto l’inizio di un nuovo capitolo per la società ‘sorella’ Automobili Pininfarina, nata tre anni fa per lanciare sul mercato veicoli elettrici di lusso sostenibili con il marchio Pininfarina. Si sono infatti da poco conclusi gli ultimi test della versione di serie, con prove ad alta velocità presso il Technical centre italiano di Nardò.

I numeri della Pininfarina Battista

Pininfarina Battista 2
(courtesy Pininfarina)

Il test driver e vehicle dynamics manager Georgios Syropoulos ha effettuato una serie di prove dinamiche, compresi vari sprint, sui 12,6 km dell’anello ad alta velocità e molti giri sulla pista di handling da 6,2 km. Seguiranno altri nove test con versioni di validazione della vettura su strade pubbliche e in pista per affinare, validare e omologare le impostazioni personalizzate di configurazione di telaio, sistema di controllo dinamico della trazione ed effetto sonoro. Le prime Battista, in consegna dalla prossima primavera, scatteranno da 0 a 100 km/h in meno di 2 secondi, meglio delle attuali monoposto di Formula 1. Per lo sprint da fermi a 300 km/h basteranno meno di 12 secondi e la velocità massima raggiungibile sarà pari a 350 km/h.

Grazie all’accordo siglato con Deutsche Telekom, i clienti della Pininfarina Battista, sparsi in oltre 50 Paesi in tutto il mondo, potranno accedere a una serie di esclusivi servizi online. Grazie alla connettività globale, la vettura potrà ricevere aggiornamenti software via etere (Ota) per tutte le 26 centraline elettroniche di bordo che sovrintendono al corretto funzionamento di trasmissione elettrica, sistemi dinamici avanzati di sicurezza e di guida, controllo veicolo, sistema di infotainment e servizi digitali. Gli aggiornamenti possono essere effettuati via WiFi a veicolo fermo in garage, oppure durante la marcia su strada tramite la sim di bordo. Inoltre il concierge digitale a diagnostica intelligente monitora il veicolo e anticipa potenziali inefficienze, per garantire prestazioni e sicurezza in ogni momento. In presenza di eventuali inconvenienti non risolvibili da remoto tramite aggiornamento software, Pininfarina invia un manutentore sul posto, ovunque si trovi la vettura.

La wall box personalizzata

Pininfarina Battista 1
(courtesy Pininfarina)

Una wall box personalizzata disegnata da Pininfarina e creata in collaborazione con Green Motion permetterà ai proprietari della hypercar elettrica Battista di provvedere agevolmente alla ricarica. La wall box Residenza è in grado di ricaricare il pack batterie agli ioni di litio da 120 kWh della Battista in sei ore. Per la ricarica in viaggio, Automobili Pininfarina ha annunciato una partnership con ChargePoint che prevede cinque anni di ricarica pubblica illimitata senza costi aggiuntivi presso la maggior parte delle 115mila stazioni di ricarica ChargePoint in Nord America ed Europa, oltre a più di 133mila punti di ricarica disponibili tramite roaming con altri provider di reti locali. Grazie a un sistema da 180 kW in corrente continua sarà possibile ricaricare la Battista dal 20% all’80% in meno di mezz’ora.