Apple svela una novità che ci consentirà di rintracciare qualsiasi oggetto sulla mappa

Apple
Share

Come previsto da alcune anticipazioni, Apple ha rilasciato una nuova versione dell’app Dov’è offrendoci ora la possibilità di tracciare su mappa anche i prodotti di terze parti.

Come già noto agli utenti iPhone, iPad e Mac, si tratta di un’applicazione installata di serie nei sistemi operativi Apple che ci permette di localizzare su mappa i dispositivi della mela e, in caso di furto o smarrimento, di emettere delle notifiche a distanza, contrassegnarli come smarriti o addirittura inizializzarli da remoto.

Tuttavia, fino ad oggi, un’importante limitazione di quest’app riguardava l’impossibilità di tracciare altri accessori non marchiati Apple. A tal proposito, la società ha annunciato il Find My Network Accessory Program per consentire ai produttori terzi di entrare nella rete globale Dov’è e integrare il servizio di tracciamento nei loro prodotti: a breve quindi, potremo ritrovare facilmente anche la nostra bicicletta, lo zaino o le chiavi di casa direttamente dal display dell’iPhone.

Apple

“Da oltre dieci anni, i nostri clienti si affidano a Dov’è per rintracciare dispositivi Apple smarriti o rubati senza mettere a rischio la loro privacy. Ora, grazie al Find My Network Accessory Program, offriamo ad ancora più persone la possibilità di usufruire delle potenti funzioni di Dov’è, uno dei nostri servizi più amati. Non vediamo l’ora di scoprire come Belkin, Chipolo, VanMoof e altri partner utilizzeranno questa tecnologia”, ha dichiarato Bob Borchers, vice president worldwide product marketing di Apple, nel comunicato ufficiale diffuso dalla società per annunciare la novità. Ovviamente, il team di Cupertino richiede che tutti i dispositivi compatibili rispettino le misure a tutela della privacy previste dal servizio che, dopo l’approvazione, saranno visibili nella nuova tab Accessori identificabili dalla voce works with Apple find my.

Apple ha inoltre annunciato una bozza delle specifiche tecniche essenziali per consentire di sfruttare la tecnologia Ultra Wideband dei device dotati di chip U1 così da poter rilevare la direzione precisa quando i dispositivi sono nelle vicinanze.

Dagli auricolari Soundform Freedom alle e-bike S3 e X3, dalla prossima settimana saranno già disponibili in commercio i primi accessori di Belkin, Chipolo e VanMoof che potremo rintracciare direttamente dall’applicazione. Questa novità interessa anche gli utenti italiani, infatti, il tab accessori è già disponibile all’interno dell’app Dov’è: tuttavia, potrebbero essere necessari alcuni mesi affinché i diversi produttori facciano debuttare nel mercato i loro primi accessori compatibili con il servizio di Apple.