Emissioni zero e autonomia fino a 770 km: il lusso green della nuova Mercedes EQS

Share

Mercedes-EQS è la prima berlina di lusso della Stella a zero emissioni. Primo modello realizzato sulla nuova architettura modulare per vetture elettriche di categoria superiore e luxury, EQS vanta un’autonomia fino a 770 km, frutto anche del lavoro degli esperti di aerodinamica condotto sulla base del “purpose design”, che ha permesso di ottenere il valore record di 0,20 Cx (coefficiente di resistenza aerodinamica).

EQS è l’auto di serie più aerodinamica al mondo, ma anche tra le migliori sul fronte del comfort acustico, con un fruscio aerodinamico minimo. Un grande lavoro su EQS è stato fatto anche nel recupero di energia: è possibile ridurre la velocità fino all’arresto completo della vettura senza premere il pedale del freno, strategia di rigenerazione dell’energia che porta numerosi vantaggi in termini di autonomia grazie all’elevata potenza di recupero (fino a 290 kW). La potenza totale dell’ammiraglia può raggiungere i 385 kW, attestandosi sui livelli di una moderna berlina del segmento di Classe S anche in termini prestazionali. È inoltre già in programma una versione Performance con potenza fino a 560 kW.

Tutti i modelli EQS dispongono di una catena cinematica elettrica eATS sull’asse posteriore, mentre le versioni a trazione integrale 4MATIC montano un’eATS anche all’anteriore. Con la berlina elettrica nasce una nuova generazione di batterie che vantano una densità energetica incrementata. La maggiore delle due batterie adottate da EQS ha una capacità (utilizzabile) di 107,8 kWh, circa il 26% in più rispetto a EQC. L’auto adotta inoltre un innovativo software di gestione della batteria sviluppato internamente che permette aggiornamenti over-the-air. In questo modo la gestione dell’energia è sempre aggiornata lungo tutto il ciclo di vita della vettura.

EQS si ricarica in corrente continua alle stazioni di ricarica rapida fino a 200 kW: per passare dal 10 all’80% della capacità sono necessari 31 minuti, mentre in 15 minuti si ottengono fino a 300 km di autonomia. Nella ricarica domestica tramite wallbox o alle stazioni di ricarica pubbliche (CA) EQS può utilizzare il caricabatterie di bordo in corrente alternata fino a 22 kW ed impiega circa cinque ore per la carica completa (10-100%). In Giappone il modello supporterà anche la ricarica bidirezionale. Sono inoltre previsti programmi di ricarica intelligente che possono attivarsi in automatico in base all’ubicazione e funzioni che contribuiscono a ridurre le sollecitazioni cui è sottoposta la batteria durante la ricarica.

La navigazione con Electric Intelligence programma il percorso più comodo e veloce, pause di ricarica incluse, sulla base di numerosi fattori e reagisce in modo dinamico al traffico e in base allo stile di guida. Il nuovo sistema di infotainment MBUX Hyperscreen è in grado di calcolare se la capacità disponibile della batteria è sufficiente per tornare al punto di partenza senza ricaricare. Sconfinato il corredo di dotazioni elettroniche, di comfort, di sistemi ADAS e digitali di EQS che, essendo strettamente imparentata con Classe S, rappresenta il meglio della tecnologia del Marchio della Stella in tutti i suoi sviluppi. Un dato su tutti: a seconda dell’equipaggiamento, l’ammiraglia elettrica può disporre di oltre 350 sensori. Questi rilevano distanze, velocità e accelerazioni, condizioni di luminosità, precipitazioni e temperature, la presenza di persone sui sedili, il battito delle palpebre del guidatore o il parlato degli occupanti. Tutte queste informazioni sono elaborate da centraline di comando che prendono decisioni in frazioni di secondo sulla base di algoritmi e costituiscono il “cervello” dell’auto, una sorta di “intelligenza emotiva”. Grazie all’intelligenza artificiale EQS è infatti in grado di apprendere ed ampliare le sue capacità basandosi su nuove esperienze.

La nuova ammiraglia elettrica Mercedes arriverà inizialmente nelle varianti EQS 450+ con potenza di 245 kW e 568 Nm di coppia ed EQS 580 4MATIC (385 kW e 855 Nm).