Da AirTag ai nuovi iMac, ecco tutte le novità annunciate da Apple all’evento di primavera

Share

Si è concluso Spring Apple, l’evento primaverile di Apple in cui sono state annunciate numerose novità: dalla nuova Apple TV agli iMac colorati, dai nuovi iPad Pro all’attesissimo AirTag.

Infatti, dopo aver svelato la nuova versione di iPhone 12 e iPhone 12 mini che non vede aggiungere alcuna miglioria hardware rispetto ai modelli già in commercio se non la disponibilità nella nuova finitura viola, come previsto da numerose anticipazioni in voga già da diverse settimane e dopo aver annunciato il Find My Network Accessory Program che finalmente permette anche ai prodotti di terze parti di essere tracciati tramite l’app Dov’è, la società ha finalmente svelato AirTag: il suo primo tracker per oggetti.

A riguardo, Kaiann Drance, vice president Apple di Worldwide Product Marketing per iPhone, dice: “Siamo entusiasti di offrire questa nuova incredibile funzionalità agli utenti iPhone con l’introduzione di AirTag, sfruttando la vasta rete Find my, per aiutarli a tenere traccia e trovare gli elementi importanti nelle loro vite. Con il suo design, un’esperienza di ricerca impareggiabile e funzionalità integrate di privacy e sicurezza, AirTag fornirà ai clienti un altro modo per sfruttare la potenza dell’ecosistema Apple e migliorare la versatilità di iPhone”.

Acquistabile a 35 euro per singolo tag, il nuovo accessorio – grande come una moneta – è in grado di emettere un segnale Bluetooth rilevabile dai dispositivi della rete Dov’è disponibili nelle vicinanze e, attraverso iCloud, permetterci di localizzare i nostri oggetti su mappa e tenere sempre sotto controllo la loro posizione: infatti, potendolo agganciare allo zaino o alle chiavi di casa, in caso di smarrimento sarà più semplice ritrovarli. Personalizzabile e resistente all’acqua, ogni tag utilizza una batteria sostituibile in grado di offrire circa un anno di autonomia.

Per chi invece è spesso fuori casa e cerca un dispositivo per lavorare facile da trasportare ma contemporaneamente efficiente, Apple ha riservato i nuovi iPad Pro. Dotati del nuovo chip Apple M1 a 8 core, connettività 5G e display Liquid Retina XDR per la versione da 12,9” pollici, i nuovi modelli offrono performance di calcolo fino al 50% più veloci e la possibilità di montare 16GB di memoria ram. Il supporto a Thunderbolt e USB 4, inoltre, rende i trasferimenti via cavo quattro volte più veloci con un’ampiezza di banda fino a 40 Gbps. E se non bastasse, c’è la rivoluzionaria funzione Inquadratura automatica in grado di spostare automaticamente l’inquadratura durante le videochiamate per non farci perdere mai di vista: sfruttando il machine learning e il nuovo sensore ultra-grandangolo frontale da 10 megapixel, iPad Pro ridimensionerà automaticamente l’inquadratura nel momento in cui altre persone si aggiungeranno durante una chiamata. Disponibile nella capacità massima di 2TB, iPad Pro arriverà durante la seconda metà di maggio a partire da 899 euro.

Sempre a maggio arriveranno anche i nuovi iMac colorati dotati di display Retina 4.5K da 24” pollici, chip Apple M1 e un design rinnovato che vede eliminare la classica gobba sul retro restituendoci un computer desktop dallo stile simile piatto ed essenziale, simile a quello di iPad Pro. “Con il suo design sorprendente in sette colori sbalorditivi, il suo display Retina 4.5K coinvolgente, la migliore fotocamera, i microfoni e gli altoparlanti mai visti su un Mac, e il Touch ID, combinati con le straordinarie prestazioni di M1 e la potenza di macOS Big Sur, il nuovo iMac porta tutto ciò che le persone amano di iMac a un livello completamente nuovo”, dichiara Greg Joswiak, senior vice president Worldwide Marketing di Apple. Dal rosso al blu e dal viola al verde, i nuovi all-in-one di Apple possono montare fino a 16GB di memoria RAM unificata e unità SSD fino a 2TB e saranno disponibili da 1499 euro in sette colorazioni differenti. La Magic Keyboard fornita in dotazione, inoltre, è dotata di lettore d’impronte Touch ID per consentire l’accesso al sistema solo agli utenti autorizzati.

Per concludere, gli amanti dell’intrattenimento troveranno interessante la Apple TV 4K, presto acquistabile da 199 euro, che giunge con un telecomando rinnovato, il chip A12 Bionic – lo stesso di iPhone XS – e uscita video 4K HDR per trasmettere immagini ancora più nitide: “Apple TV 4K rientra in una categoria a sé stante, che sfrutta una profonda integrazione di hardware, software e servizi Apple che offre un enorme aggiornamento a qualsiasi TV per la migliore esperienza cinematografica” afferma Bob Borchers, Vice President Worldwide Product Marketing di Apple, e continua “Con A12 Bionic e il nuovissimo Siri Remote, Apple TV 4K consente ai clienti di godersi i loro programmi preferiti, film e altro ancora con la massima qualità, con controlli semplici e intuitivi. E, naturalmente, Apple TV 4K offre un facile accesso ai servizi Apple, insieme a migliaia di app sull’App Store per ulteriori opzioni di intrattenimento”.