Risorgimento digitale: Tim e 42 Roma Luiss insieme per formare i talenti dell’innovazione

42 Roma Luiss Tim
Share

Coltivare e formare i talenti che guideranno l’Italia verso la trasformazione digitale. È nata con questo obiettivo la partnership tra Operazione Risorgimento Digitale – l’alleanza promossa da Tim e oltre 40 partner tra imprese, istituzioni e terzo settore per diffondere la cultura digitale – e 42 Roma Luiss, scuola di programmazione aperta a tutti, senza limiti di età, titoli di studio e curriculum.

Con la collaborazione, si legge in un comunicato, Operazione Risorgimento Digitale si impegna a “partecipare attivamente al percorso formativo di 42 Roma Luiss, proponendo agli studenti tutta l’esperienza del network di esperti di Tim e della rete dei partner del progetto”. Il programma prevede incontri e seminari sulle competenze digitali e sulle sfide dell’innovazione. Per avvicinarsi al mondo del lavoro, gli studenti potranno svolgere stage e cimentarsi in project work.

Che cos’è 42 Roma Luiss

42 Roma Luiss è nata dal modello di École42, scuola privata di programmazione, senza scopo di lucro, creata a Parigi nel 2013. Il campus si trova nel polo di innovazione romano dell’Hub di LVenture Group e può essere frequentato senza pagare rette. Il nome deriva dal romanzo Guida galattica per autostoppisti di Douglas Adams, in cui “42” è la risposta alla “domanda fondamentale sulla vita, l’universo e tutto quanto”.

“42 Roma non prevede classi e corsi tradizionali”, si legge sul sito ufficiale, “ma coinvolge i suoi studenti in una serie di progetti organizzati secondo le logiche di un videogioco”. Le competenze vengono sviluppate “grazie ai progetti realizzati, ricevendo in cambio crediti e punti esperienza. Ogni progetto completato sblocca il livello successivo, che è sempre più sfidante del precedente”.

La partnership con Operazione Risorgimento Digitale

“Consideriamo questa partnership un importante banco di prova per lo sviluppo delle competenze digitali del nostro Paese: un nuovo strumento che permette di connettere conoscenze ed esperienze diverse, anche attraverso la collaborazione con il tessuto imprenditoriale”, ha dichiarato Luigi Gubitosi, amministratore delegato di Tim. “Grazie a questa iniziativa accelereremo insieme a 42 Roma Luiss la crescita di talenti dell’innovazione, favorendo la diffusione e la condivisione delle loro competenze nella collettività”.

Secondo Giovanni Lo Storto, direttore generale dell’Università Luiss Guido Carli, 42 Roma Luiss rappresenta “un modello educativo rivoluzionario” per l’Italia”, “una full immersione nel mondo del coding, senza gerarchie, strutturata secondo la logica del peer-to-peer e del learning-by-doing: scambio reciproco e tanta pratica. 42 Roma Luiss dallo scorso gennaio offre a 150 ragazze e ragazzi le opportunità per costruirsi, gratuitamente, le competenze digitali necessarie per contribuire alla trasformazione tecnologica del nostro Paese. Avere a bordo in questo grande progetto, come partner strategico, Operazione Risorgimento Digitale garantirà ai nostri studenti la possibilità di allargare il proprio percorso di studio con nuove esperienze professionali”.