Il 27enne co-fondatore di Ethereum è ora il cripto-miliardario più giovane del mondo

Vitalik Buterin, co-fondatore di Ethereum
Share

Articolo di Nina Bambysheva apparso su Forbes.com

Vitalik Buterin, che lanciato la blockchain di Ethereum nel 2015, è diventato il più giovane cripto miliardario del mondo all’età di 27 anni. Lunedì mattina, la criptovaluta di Ethereum, Ether, ha superato per la prima volta i 3mila dollari, facendo segnare un aumento del 325% da inizio anno. 

L’indirizzo ether di Vitalik Buterin, che nell’ottobre 2018 ha rivelato che fosse il suo portafoglio ether principale, detiene attualmente 333.520 ETH, ossia circa 1,09 miliardi di dollari basandosi sul prezzo di 3,2 mila dollari registrato alle 13:30 (ore americane) di lunedì.

LEGGI ANCHE: “Il valore di mercato di Ether schizza di 20 miliardi in un giorno, mentre il bitcoin rallenta. Ecco perché”

La criptovaluta ether ha una capitalizzazione di mercato di 376 miliardi di dollari; seconda quindi solamente a quella del bitcoin che invece si attesta a poco più di mille miliardi di dollari. Il valore di Ether è aumentato in modo considerevole da inizio anno, grazie soprattutto alla crescente popolarità delle applicazioni di finanza decentralizzata (DeFi) che mirano a sostituire gli intermediari finanziari tradizionali come banche e compagnie assicurative. Secondo l’aggregatore di dati DeFi Pulse, oltre 72 miliardi di dollari sono ora conservati con i protocolli DeFi, molti dei quali proprio sulla blockchain di Ethereum.

Tuttavia, Ethereum deve affrontare la forte concorrenza di Binance Smart Chain (BSC), l’infrastruttura blockchain sviluppata dal più grande exchange di criptovalute del mondo che, in base ai dati di fine aprile, elabora una media di oltre 8 milioni di transazioni su base giornaliera dalla fine di aprile (Ethereum ha chiuso oltre il milione). Altre blockchain importanti includono Algorand, Cardano, Polkadot e Solana.

LEGGI ANCHE: “Quali sono le 50 aziende che guidano la rivoluzione della blockchain”

Secondo quanto riferito, Vitalik Buterin è nato nel 1994 nella città di Kolomna, alle porte di Mosca. Successivamente si è trasferito in Canada con la sua famiglia ed è cresciuto a Toronto. Nel 2012, all’età di 18 anni, e quindi prima di lanciare Ethereum, ha cofondato (e scritto per) Bitcoin Magazine con Mihai Alisie, che in seguito si unì a Vitalik Buterin per fondare Ethereum. Nel 2014, Buterin ha ricevuto la prestigiosa borsa di studio Thiel, che mette a disposizione 100mila dollari ai giovani di età inferiore ai 23 anni per perseguire interessi al di fuori del mondo accademico (invece di andare al college o all’università). La borsa di studio è finanziata dal miliardario Peter Thiel, uno dei primi investitori in Facebook e laureato alla Stanford University. Un anno dopo, l’imprenditore russo-canadese e il resto del team di sviluppo hanno lanciato Frontier, quella che hanno chiamato “l’implementazione dell’ossatura del progetto Ethereum”.

La scorsa settimana, Buterin ha donato circa $ 600.000 in token ether e maker (MKR) a un fondo di aiuti contro il Covid-19 per l’India. Non è stato possibile raggiungere Buterin per un commento.