Investimento da $300 milioni per realizzare 3.000 case low cost: l’impegno di Amazon per i dipendenti negli Usa

amazon, housing equity (in foto JEff Bezos)
Photo by Alex Wong – Getty Images)
Share

Amazon conferma il suo impegno sociale per aiutare e sostenere le famiglie a reddito medio-basso dei propri dipendenti e annuncia un triplice investimento del valore totale di 300 milioni di dollari per realizzare 3.000 case a prezzi accessibili nelle zone di Nashville, Washington e Puget Sound. Dando quindi il via al programma di investimenti da oltre 2 miliardi di dollari previsti dall’Housing Equity, il fondo creato dall’azienda di Jeff Bezos per preservare gli alloggi esistenti e a dar vita a nuove abitazioni attraverso prestiti e sovvenzioni inferiori al mercato che saranno usufruibili anche per agenzie pubbliche e organizzazioni per l’edilizia abitativa guidate da minoranze.

LEGGI ANCHE: “Amazon lancia un fondo da 2 miliardi per aiutare i propri dipendenti a comprare casa”

Come si evince dalle note ufficiali diffuse da Amazon, l’investimento da 300 milioni di dollari vedrà la presenza di tre importanti partner strategici, WeGo, Metro e Sound Transit e sarà così distinto:

  • 75 milioni per creare 800 case a prezzi accessibili a Nashville, nei pressi delle linee di transito di WeGo per garantire ai passeggeri un accesso equo ai trasporti pubblici”, come ha dichiarato Steve Bland, ceo di WeGo
  • 125 milioni per creare 1000 case a prezzi accessibili a Washington DC, nei pressi delle fermate metro. “Con questo investimento possiamo continuare ad aiutare la regione ad affrontare le sfide dell’accessibilità economica, della congestione e della sostenibilità degli alloggi”, ha affermato il direttore generale e ceo di Washington Metropolitan Area Transit Authority (Metro) di Paul J. Wiedefeld.
  • 100 milioni di dollari per la creazione di fino a 1.200 case a prezzi accessibili a Puget Sound, vicino alle stazioni della metropolitana leggera gestita da Sound Transit. “L’investimento di Amazon aiuterà permetterà alle persone che ne hanno maggiormente bisogno di muoversi più liberamente e a garantirgli un alloggio a prezzo accessibile”, ha dichiarato Pietro Rogoff, ceo di Sound Transit.