Questa azienda sarda produce oli di grande eccellenza da quattro generazioni preservando la biodiversità

La famiglia Fois
Share

Articolo tratto dal numero di giugno 2021 di Forbes Italia. Abbonati!

Gli ingredienti di questa storia sono il clima favorevole delle terre di Alghero in Sardegna, il lavoro di una famiglia tenace, la selezione delle colture degli ulivi, l’attenzione all’ecosostenibilità e una sapiente lavorazione in moderni frantoi. Tutto questo genera il pregiato olio extra vergine d’oliva di Accademia Olearia, oggi venduto e distribuito sul territorio nazionale e nei maggiori mercati esteri, dall’Europa all’Asia, inclusi Stati Uniti e Giappone. A tenere le redini dell’azienda è la famiglia Fois che da quattro generazioni si occupa dell’intero processo di produzione dell’olio.

L’azienda oggi cura circa 25mila piante di ulivo su 200 ettari di superficie coltivata e occupa i vertici della produzione olivicola italiana. La scelta di metodi di estrazione dell’olio a freddo per preservare la qualità delle olive, il rispetto della tradizione e il lavoro per la salvaguardia dell’ambiente sono valsi all’azienda guidata e fondata da Giuseppe Fois importanti riconoscimenti nazionali e internazionali. Tra questi la valutazione di 5 Gocce, il punteggio più alto assegnato dalla giuria del concorso Bibenda 2021, per due importanti prodotti dell’impresa: l’olio Gran Riserva Giuseppe Fois e il Fruttato Verde Biologico. “Questi riconoscimenti certificano l’eccellenza della nostra proposta, per la quale lavoriamo ogni giorno, con la volontà di valorizzare l’agricoltura e i prodotti della nostra splendida isola”, spiegano dal quartier generale della famiglia Fois.

Accanto alla ricerca della qualità c’è poi una grande attenzione per l’ecosostenibilità: l’avveneristico stabilimento produttivo, realizzato su un’area di oltre quattromila metri quadrati, è alimentato da un grande impianto fotovoltaico che lo rende completamente autosufficiente nel fabbisogno di energia elettrica, mentre la produzione di acqua calda è fornita da una caldaia a nocciolino che utilizza gli stessi scarti della lavorazione delle olive. L’attenzione verso l’ambiente è testimoniata inoltre dalla produzione di una linea di oli esclusivamente da agricoltura biologica, come l’olio Sardegna Dop Fruttato Verde, unita alla preservazione delle biodiversità, prediligendo le cultivar autoctone come la Bosana, qualità sarda di grande pregio. Le etichette principali di Accademia Olearia invece sono il Gran Riserva Giuseppe Fois, Riserva del Produttore, Fruttato Giuseppe Fois, Fruttato Dop di Sardegna, Sardegna Dop da Agricoltura Biologica e il Novello, un olio dal sapore fruttato e intenso con richiami erbacei e fruttati. Accanto ai prestigiosi oli, l’azienda della famiglia Fois ha deciso di puntare anche su prodotti complementari, come le olive in barattolo, i paté di olive e i carciofi sott’olio. “Tra le nuove sfide c’è quella di puntare su nuovi oliveti per preservare sempre più la biodiversità: vogliamo accompagnare gli olivi nel loro ciclo di vita naturale, valorizzando le loro produzioni seguendone i cicli senza sfruttarli, rimanendo lontani dall’agricoltura intensiva”.