In Cina c’è un nuovo magnate miliardario dei vaccini

Miliardari vaccini Cina
(foto STR/AFP via Getty Images)
Share

Questo articolo di Russell Flannery è apparso su Forbes.com

Da venerdì scorso il settore farmaceutico cinese, uno dei più grandi al mondo, ha un nuovo miliardario.

Le azioni dell’azienda produttrice di vaccini Changchun Bcht Biotechnology sono cresciute del 226% rispetto al giorno dell’Ipo che l’aveva portata a quotarsi alla Borsa di Shanghai, sul mercato Star (quello incentrato sulla scienza e la tecnologia). Il prezzo è arrivato così a 118,5 yuan, pari a 18,36 dollari. La quota del 25% detenuta dal presidente della società, Kong Wei, vale così 1,9 miliardi di dollari.

LEGGI ANCHE: “Chi sono i 10 miliardari più ricchi della Cina”

Fondata nel 2004, la società è uno spin-off di Changchun High & New Technology Industry, che possiede una quota del 41%. Changchun Bcht è conosciuta soprattutto per avere lavorato con la Xiamen University per sviluppare un vaccino anti-Covid a gocce nasali.

La Cina è il secondo paese al mondo per numero di miliardari, dopo gli Stati Uniti.