Roberto Cavalli punta a rilanciarsi con un grattacielo da 70 piani. Il progetto vale 545 milioni di euro

Share

Grande rilancio per la Roberto Cavalli, passata dal fondo Clessidra nelle mani di un gruppo di Dubai  nel novembre 2019. Hussain Sajwani, presidente di Damac Properties, è l’uomo nuovo al comando di quella che spera di far tornare a essere uno dei marchi più preziosi e attraenti del lusso internazionale. Intende farlo con un programma ambiziosissimo che spazia dagli hotel di lusso, all’immobiliare fino alla moda, specie quella al femminile, che vedrà il ritorno in passerella del brand mercoledì a Milano per la fashion week dell’estate 2022 col tocco creativo di Fausto Puglisi.

La Cavalli Tower, un grattacielo da 70 piani

Ed ecco il progetto principale, anticipato oggi da Hussain Sajwani a Milano, che segna il debutto del nuovo proprietario sulla scena italiana e non solo: la Cavalli Tower, grattacielo di 70 piani, ultimo progetto di architettura e interior design. Una torre di ultra lusso che ha come partner il famoso sviluppatore immobiliare internazionale di Dubai, la Damac Properties di Sajwani, il quale era accompagnato alla presentazione da Ennio Roberto Cavalli. Il nuovo grattacielo, formato da 485 unità, intende portare il marchio Cavalli a un livello più alto, rafforzandone il posizionamento nel settore dell’architettura e dell’interior design.

“Si tratta di un nuovo capitolo per l’iconico marchio di moda italiano. Sono entusiasta di lanciare la Cavalli Tower pochi giorni prima della Milano Fashion Week, per far conoscere a tutti la rinascita di una leggenda della moda e del lifestyle”, ha detto Hussain Sajwani.

Pronti ad aprire uno store a Miami

“Siamo impegnati nel rilancio del brand Cavalli e, proprio per questo, abbiamo investito in un talentuoso team di designer di fama internazionale. Vogliamo tornare ai massimi livelli nei mercati chiave e, negli ultimi 18 mesi, abbiamo siglato accordi per 5 nuovi negozi e aperture in franchising in Europa, Medio Oriente e India. Puntiamo ad aprire uno store a Miami nei prossimi tre o sei mesi, a dimostrazione della nostra volontà di rilanciare il brand nel mercato nordamericano. Per quanto riguarda il settore moda, il womenswear continuerà ad essere il nostro core business, ma abbiamo in programma di espanderci negli accessori, nelle calzature e nel menswear”, ha continuato Sajwani.

Il businessman ha acquisito Cavalli alla fine del 2019 attraverso la sua società d’investimento privata Dico Group, con l’obiettivo di rilanciare il brand italiano. Ennio Fontana, general manager di Roberto Cavalli, è felice della partnership con Damac per questo progetto esclusivo, in quanto la società vanta un consolidato track record di collaborazioni con i più importanti brand del luxury fashion.

“Attraverso una naturale estensione della sua visione, che va oltre stampe, abiti e passerelle spettacolari, Cavalli vive anche nell’affascinante il mondo dell’home décor con il suo stile inconfondibile”, ha aggiunto Fontana.

Un grattacielo per un progetto da 545 milioni

Situato nel quartiere di Dubai Marina, il grattacielo fronte spiaggia vanta 70 piani di puro stile, con vista sulla bellissima Palm Jumeirah Island e interni ultra-lusso firmati Cavalli. Il valore del progetto è di circa 545 milioni di dollari, mentre i lavori di costruzione della torre inizieranno nel 2022, per una durata stimata di quattro anni. Progettata dal pluripremiato architetto Shaun Killa – ideatore del suggestivo Dubai Museum of the Future – la torre è suddivisa in tre sezioni. I primi piani rientrano nella categoria luxury, la sezione centrale è considerata upper luxury, mentre gli ultimi piani offrono ai residenti finiture e funzionalità super luxury.

Ogni abitazione nella categoria super luxury sarà dotata di una piscina o una jacuzzi privata, e tutte le unità – che si tratti di un appartamento con 2 camere da letto o di un duplex con 5 camere da letto – sono dotate di balconi e soffitti alti, che favoriscono una splendida vista sul mare. Un’altra peculiarità della torre è la lobby, che si sviluppa su quattro piani tutti firmati Cavalli ed è illuminata da un incantevole lucernario.

La Cavalli Tower viene lanciata in un momento in cui il mercato immobiliare di Dubai sta attraversando una fase di ripresa molto più rapida rispetto alle attese degli analisti, con vendite totali intorno ai 100 miliardi di dirham degli EAU nel 2021 (pari a circa 23 miliardi di euro). Le compravendite di edifici in costruzione, impattate dalla pandemia di Covid-19 e dalle restrizioni per i viaggi e il turismo, stanno registrando una forte ripresa. Damac prevede che la Cavalli Tower riscuoterà un forte interesse da parte di clienti russi ed europei, fedeli acquirenti della casa di moda.