Apple svela i nuovi AirPods e il Macbook Pro: “È il miglior notebook al mondo”

Share

A poche settimane dal rilascio dei nuovi iPhone 13 presentati durante l’evento del 14 settembre 2021, Apple ha svolto ieri un ulteriore keynote che ha voluto rispondere alle esigenze di numerosi professionisti in cerca di soluzioni valide per lavorare in mobilità, ma non solo. Infatti, è stato svelato il nuovo Macbook Pro dotato di design rinnovato che vede una scocca con bordi arrotondati e un display ancora più ampio grazie a una cornice più sottile anche se, la vera novità, riguarda l’introduzione dei nuovi chip M1 Pro e M1 Max che portano importanti migliorie in termini di prestazioni ed efficienza energetica.

Com’è il nuovo MacBook Pro

“Volevamo creare il notebook professionale migliore al mondo e oggi siamo entusiasti di presentare il nuovo MacBook Pro con i chip M1 Pro e M1 Max. È una combinazione rivoluzionaria di prestazioni fenomenali, autonomia della batteria senza pari e funzioni all’avanguardia”, dichiara Greg Joswiak, senior vice president of worldwide marketing di Apple. “Il nuovo MacBook Pro ha un meraviglioso display XDR, ancora più porte tra cui MagSafe 3, un’evoluta videocamera a 1080p e un sensazionale sistema audio a sei altoparlanti, il tutto in un fantastico design”.

Infatti, il Macbook Pro di nuova generazione disponibile dal prossimo 26 ottobre con display da 14 e 16 pollici offre – nella configurazione di partenza – ben 16GB di memoria RAM, 512GB di archiviazione su disco SSD, il nuovo chip M1 Pro a 8-core, tre porte Thunderbolt affiancate da uno slot SDXC e porta HDMI, una videocamera frontale Facetime con risoluzione Full HD.

La spinta dei chip M1 Pro e M1 Max

“M1 ha trasformato i nostri computer più popolari dotandoli di prestazioni incredibili, tecnologie progettate ad hoc e un’efficienza energetica all’avanguardia nel settore”, spiega Johny Srouji, senior vice president of hardware technologies di Apple. “Nessuno aveva mai usato un’architettura system-on-a-chip su un sistema professionale fino ad oggi. Lo abbiamo fatto ora con M1 Pro e M1 Max. Grazie agli enormi miglioramenti nelle prestazioni della CPU e della GPU, alla banda di memoria sei volte maggiore, ad un nuovo motore multimediale con acceleratori ProRes e ad altre tecnologie evolute, M1 Pro e M1 Max portano il chip Apple ad un nuovo livello, che non è paragonabile a quello di qualsiasi altro notebook professionale”.

Entrambi i modelli si potranno acquistare con scocca nei colori grigio siderale o argento tuttavia, la configurazione che prevede la presenza del chip M1 Max – il più grande finora creato da Apple – è riservata solo al modello da 16 pollici in vendita a partire da 2849 euro mentre la soluzione più piccola – da 14 pollici – è in catalogo da 2349 euro.

Svelati gli AirPods di terza generazione e HomePod mini

Inoltre, come previsto da numerose anticipazioni, conosciamo finalmente gli AirPods di terza generazione che giungono con un design leggero e dimensioni complessivamente ridotte, audio spaziale e un’autonomia che può raggiungere fino a 30 ore di riproduzione utilizzando la custodia di ricarica. Già ordinabili online a 199 euro, i nuovi auricolari arriveranno nei negozi il 26 ottobre 2021.

Gli amanti della domotica, invece, troveranno interessante HomePod mini: il nuovo assistente di Apple che arriverà durante il prossimo novembre anche nei nuovi colori giallo, arancione e blu a 99 euro. Alto poco più di 8 cm, questo altoparlante smart supporta ovviamente le funzionalità di Siri e offre un ascolto accurato grazie alla guida d’onda acustica progettata da Apple che spinge il flusso del suono verso il basso e fuori dalla base dell’altoparlante, restituendo un’esperienza audio coinvolgente a 360 gradi. Il nuovo design meno ingombrante, inoltre, lo rende semplice da posizionare in qualunque stanza: “HomePod mini offre una qualità audio straordinaria e, grazie agli oltre 90 milioni di brani del catalogo globale Apple Music e alla profonda integrazione con i dispositivi Apple, è l’altoparlante smart perfetto per gli utenti iPhone. Ora disponibile in nuovi e vivaci colori, HomePod mini si adatta ancora meglio a ogni ambiente della casa e offre un audio di qualità, la praticità di Siri e funzioni di domotica intelligenti e sicure, proteggendo al contempo la privacy” ha affermato a riguardo Bob Borchers, Vice President of Worldwide Product Marketing di Apple.

Nuovi software

In conclusione, durante l’evento sono state presentate anche le nuove versioni di Logic Pro e Final Cut Pro, i due software di produzione rispettivamente utilizzati dai professionisti del settore audio e video, e il nuovo servizio Apple Music Voice Plan che offre l’accesso a un catalogo di oltre 90 milioni di brani musicali a 4,99 euro mensili ma a una sola condizione: si dovrà utilizzare esclusivamente tramite Siri! Il servizio sarà reso disponibile in 17 Paesi e territori – inclusa l’Italia – durante l’autunno.

    Apple HomePod mini