L’hypercar Mercedes con tecnologie da Formula 1 sarà pronta nel 2022

Formula 1
Il pilota di Formula 1 Valtteri Bottas accanto alla Mercedes-AMG ONE.
Share

Tra le hypercar ibride più interessanti c’è la Mercedes Amg Project One, vettura che utilizza le tecnologie presenti sulle monoposto di Formula 1. Il concept della Project One è stato svelato quattro anni fa, ma lo sviluppo è stato ritardato a causa di diverse difficoltà tecniche dovute alla complessità di adattare il propulsore ibrido mutuato dalla F1 per una vettura che, potenzialmente, può essere utilizzata tutti i giorni.

La casa tedesca in questi anni ha lavorato per risolvere i problemi e l’auto sarà finalmente consegnata ai clienti nel corso del 2022. A rivelarlo è la stessa Amg (la divisione performance di Mercedes), che ha riferito ai clienti che hanno ordinato l’hypercar che la costruzione del primo dei 275 esemplari inizierà il prossimo anno.

L’Amg Project One utilizza un V6 ibrido da 1,6 litri adattato da quello utilizzato nella monoposto di Formula 1 Mercedes-AMG che nel 2017 ha vinto il campionato. La difficoltà principale incontrata dagli ingegneri è stata quella di conformare il motore agli standard di emissioni WLTP utilizzando un filtro antiparticolato a benzina senza compromettere le prestazioni. Inoltre, hanno incontrato problemi anche per abbassare i 5mila giri del minimo del propulsore di F1 a 1200 giri.

Associato all’unità termica troviamo due dei quattro motori elettrici MGU-K da 60 CV (uno integrato nel turbocompressore e uno collegato direttamente al motore a benzina). Sono poi presenti altre due unità elettriche da 163 CV che si trovano sull’assale anteriore e consentono all’auto di percorrere 25 km in modalità a zero emissioni. La vettura dovrebbe avere uno scatto da 0 a 100 di 2 secondi e essere in grado di superare i 350 km/h di velocità massima.

L’hypercar ha mantenuto gran parte del design della concept car del 2017. Sono state apportate delle piccole revisioni all’aerodinamica, che potrebbe subire ulteriori modifiche prima dell’effettiva commercializzazione. Verranno prodotti 275 esemplari, che avranno un prezzo unitario di 2,27 milioni di euro.