Da Fiumicino al centro in 15 minuti: gli aerotaxi elettrici voleranno su Roma entro il 2024

Volocopter, aerotaxi aeroporto di Roma
foto di Nikolay Kazakov per Volocopter
Share

Dall’aeroporto di Fiumicino al centro di Roma in circa 15 minuti e senza traffico, invece che 45 minuti. È con questo obiettivo che Volocopter, azienda tedesca pioniera della mobilità aerea urbana (UAM), Atlantia e Aeroporti di Roma hanno annunciato una partnership che consentirà di portare entro il 2024 gli aerotaxi elettrici nella Capitale.

La partnership con Volocopter

Il tutto con attenzione all’ambiente. Grazie ai suoi 18 motori elettrici, infatti, Volocity (capace di trasportare sia persone che merci), non produrrà emissioni durante il volo e permetterà di ridurre notevolmente sia la congestione del traffico urbano che le emissioni di CO2. Fondata nel 2011 da Stephan Wolf e Alexander Zosel, Volocopter conta a oggi 400 dipendenti negli uffici di Bruchsal, Monaco e Singapore, 322 milioni di euro di capitale raccolti. E, infine, diversi investitori tra cui la stessa Atlantia, Daimler, Geely, DB Schenker, BlackRock e Intel Capital.

“Roma è una delle prime città in Europa ad impegnarsi per portare i servizi di mobilità aerea urbana ai propri cittadini con Volocopter. Parigi si è impegnata in una collaborazione per portare gli aerotaxi elettrici in città in tempo per i Giochi Olimpici del 2024”, dichiarano in una nota ufficiale le tre aziende coinvolte nella partnership. Segno che, appunto, la mobilità aerea urbana diventerà sempre di più una soluzione per i centri urbani fortemente congestionati in tutto il mondo.

“Abbiamo dimostrato più e più volte che i nostri aerei stanno volando su larga scala. Ora, ci stiamo attualmente concentrando sull’implementazione dell’ecosistema UAM in diverse città, proprio come Roma, per ospitare le nostre soluzioni di mobilità completamente elettrica previa certificazione”, afferma Christian Bauer, Chief Commercial Officer di Volocopter. “Non potrebbero esserci partner migliori per portare questa entusiasmante modalità di mobilità in Italia di ADR, riconosciuto come uno degli aeroporti più innovativi e sostenibili d’Europa”.

Gli aerotaxi elettrici a Roma

In particolare, il nuovo servizio collegherà l’hub internazionale di Roma Fiumicino “Leonardo da Vinci” con varie località della Capitale, attraverso aeroporti verticali. Rafforzando così sempre di più l’impegno di Aeroporti di Roma verso la sostenibilità. Aspetto già ampiamente dimostrato sia dall’obiettivo di essere NetZero entro il 2030, sia dai riconoscimenti ricevuti da UNWTO, come Leaders in Responsible Travel, e a ACI Europe che l’ha votata Best Airport per tre anni consecutivi.

LEGGI ANCHE: “I taxi volanti a Wall Street: Joby Aviation si quota con la Spac dei fondatori di LinkedIn e Zynga”

Aerotaxi a Roma: le dichiarazioni dei protagonisti

volocopter, aerotaxi aeroporto di Roma
da sinistra a destra: Christian Bauer, Chief Commercial Officer di Volocopter; Carlo Bertazzo, amministratore delegato di Atlantia; e Marco Troncone, amministratore delegato di Aeroporti di Roma – foto di Nikolay Kazakov per Volocopter

“Siamo fiduciosi che la collaborazione tra ADR e Volocopter possa dare origine, a breve termine, a importanti innovazioni dal punto di vista industriale. Queste due società sono fortemente focalizzate sullo sviluppo di imprese sostenibili e hanno una forte competenza tecnica. Come Atlantia, continueremo a supportare la diffusione dell’Urban Air Mobility nel nostro hub internazionale di Roma e nel nostro sistema aeroportuale di Nizza, Cannes e Saint Tropez, orgogliosi di sviluppare una nuova tecnologia di trasporto che potremo poi esportare negli altri nostri aeroporti, oltre che su scala globale”, ha affermato Carlo Bertazzo, amministratore delegato di Atlantia.

Soddisfatto, infine, Marco Troncone, amministratore delegato di Aeroporti di Roma: “Siamo orgogliosi di contribuire a plasmare il futuro in collaborazione con Volocopter, uno degli sviluppatori più avanzati per questo nuovo tipo di velivolo e servizio: questa partnership testimonia l’impegno di ADR verso la sostenibilità e l’innovazione, nonché la nostra volontà di essere pionieri nel progettare la mobilità intelligente del futuro su queste premesse”.