L’italiano Luca La Mesa è sul tetto del mondo agli Oscar delle startup

Luca La Mesa
Luca La Mesa
Share

di Andrea Celesti

L’imprenditore Luca La Mesa è tra i vincitori nell’ambito del Global Startup Award, competizione considerata gli Oscar delle startup. Il 38enne originario di Roma è risultato essere l’unico italiano premiato tra oltre 20.000 candidati provenienti da tutto il mondo.

Leader italiano nell’ambito della consulenza in social media marketing e della formazione online, La Mesa era candidato nella categoria Ecosystem Hero of the Year come People Choice. Sostanzialmente un individuo noto per la sua passione per l’imprenditoria e la capacità di aiutare le startup a crescere. L’imprenditore è riuscito a battere migliaia di candidati, oltre ai quattro finalisti provenienti da Svezia, Slovenia, Filippine e Kazhakistan.

Nata come la più grande competizione indipendente dell’ecosistema startup, il Global Startup Awards è presente in 4 continenti e oltre 124 paesi. L’ambito riconoscimento è nato nel 2012 con l’obiettivo ultimo di ispirare, motivare e riconoscere l’imprenditorialità a livello globale.

“Ricevere questo premio è una soddisfazione incredibile. Con i miei corsi online in social media marketing e con Carriere.it, la piattaforma di formazione che ho co-fondato insieme a Giulia Lapertosa, stiamo dimostrando che è possibile una formazione di alta qualità a prezzi accessibili a tutti. Vogliamo far arrivare formazione sulle competenze più importanti nel mondo del lavoro davvero a tutti, per combattere lo skills mismatch presente nel nostro Paese” ha dichiarato La Mesa, che ha rivolto poi un pensiero per tutti coloro che lo hanno votato. “In Italia abbiamo ormai migliaia di studenti, molti dei quali stanno ottenendo nuove opportunità lavorative o promozioni nel loro attuale percorso professionale. Li ringrazio davvero per l’affetto con cui mi hanno votato. Siamo riusciti a battere anche paesi enormi, come quelli delle regioni asiatiche. Per me è una soddisfazione incredibile”.

Luca La Mesa nei mesi scorsi è stato anche ospite della nostra trasmissione Forbes Digital Revolution. Qui di seguito la puntata integrale.