Al via le Olimpiadi di Pechino: l’Italia è tra i paesi che pagano di più gli atleti per una medaglia d’oro

quanto vale una medaglia d'oro alle olimpiadi di pechino 2022
(Photo by Matthias Hangst/Getty Images)
Share

“I primati mondiali sono fatti per essere battuti, un oro olimpico resta per sempre”. Così l’ex campione giamaicano Usain Bolt descriveva l’emozione di salire sul gradino più alto di un podio olimpico. Brivido che a lui di certo non mancava, prima della decisione di appendere gli scarpini al chiodo e veder sfrecciare al suo posto il nostro Marcell Jacobs, il primo italiano a essere diventato l’uomo più veloce al mondo.

Vincere una medaglia d’oro olimpica, però, non suscita solamente gioia e orgoglio, ma anche qualcosa in più: un importante premio in denaro, che cerca di ‘ripagare’ gli sforzi sostenuti nei quattro anni dagli sportivi giunti proprio alle olimpiadi. In vista dei Giochi, Forbes ha contattato i comitati olimpici nazionali o i ministeri dello sport governativi di tutti i 91 paesi partecipanti: almeno 32 pagheranno premi in denaro per le medaglie; solo quattro non prevedono di pagare esplicitamente ai propri atleti una sorta di bonus per aver vinto medaglie. In questa classifica l’Italia risulta essere il quarto paese che paga di più per una medaglia d’oro.

Quanto vale una medaglia d’oro alle Olimpiadi invernali di Pechino 2022?

Con la speranza di continuare la scia dei successi messi a segno in estate con gli europei di calcio e i giochi estivi di Tokyo 2020 (svoltasi poi nel 2021 a causa della pandemia) e superare le 13 medaglie conquistate a Pyeongchang 2018, il Coni per una medaglia d’oro vinta alle Olimpiadi di Pechino 2022 (in scena fino al 20 febbraio) garantirà agli atleti italiani 201 mila dollari (circa 176mila euro).

A Tokyo 2020 il premio era di circa 212 mila dollari, mentre per quella d’argento e di bronzo era di rispettivamente 106mila e 71mila dollari. Cifre che hanno comportato al Coni un esborso di oltre 9 milioni di dollari per le 40 medaglie conquistate dagli atleti italiani, sia in singolo che a squadre.

Il paese che paga di più per un oro olimpico

In base ai dati analizzati da Forbes, il paese che paga di più per un oro olimpico è Hong Kong: circa 642mila dollari. Praticamente il triplo del bonus italiano, con la differenza che Hong Kong non ha conquistato una medaglia nelle sue cinque precedenti apparizioni alle Olimpiadi invernali. A Tokyo 2020 solo lo schermitore Cheung Ka-long si è aggiudicato questo ricco premio.

Alcuni paesi, come gli Stati Uniti, pagano importi uguali agli atleti di sport individuali e di squadra, mentre altri paesi offrono meno ai team. La Slovacchia, ad esempio, promette circa $ 56.000 per una medaglia d’oro in uno sport individuale e una media di circa $ 17.000 per ogni membro di un team vincitore della medaglia d’oro. L’importo esatto può aumentare o diminuire leggermente per qualsiasi atleta di un team, a seconda di come il Comitato olimpico e sportivo slovacco giudica la loro importanza per la propria squadra.

Chi non prevede bonus

Anche se prevedono altri tipi di sovvenzioni, Inghilterra, Islanda e Norvegia non prevedono alcun bonus in denaro per la vittoria in denaro. Tra l’altro, proprio la Norvegia, ha chiuso in testa al medagliere delle Olimpiadi di PyeongChang 2018 con un totale di 39 medaglie ottenute.

Alcuni paesi considerano il bonus per una medaglia come reddito imponibile, mentre altri lo rendono esente. La Danimarca, per esempio, che ha aliquote fiscali tra le più alte del mondo, assegna circa $ 15.000 esentasse per medaglie d’oro individuali. I premi possono estendersi anche agli allenatori e al personale di supporto di alcune delegazioni, come la Corea del Sud.

Olimpiadi di Pechino 2022: la top 10 dei paesi che pagano di più per la medaglia d’oro

  1. Hong Kong: 642.000 dollari
  2. Turchia: 383.000 dollari
  3. Malesia: 238.000 dollari
  4. Italia: 212.000 dollari
  5. Cipro: 186.000 dollari
  6. Lettonia: 159.000 dollari
  7. Ungheria: 156.000 dollari
  8. Bulgaria: 143.000 dollari
  9. Lituania: 143.000 dollari
  10. Kosovo: 123.000 dollari

LEGGI ANCHE: “Da Rio de Janeiro a Tokyo: ecco cosa succede ai villaggi olimpici dopo la fine dei Giochi”

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.