Il sogno di vivere tra le nuvole. Milano tra le big d’Europa per numero di grattacieli residenziali

Share

Vivere all’interno di un grattacielo è il sogno di molti italiani, ma non solo. Abitare Co., società attiva nell’intermediazione immobiliare, ha condotto uno studio sulle torri residenziali più alte in Italia e nel mondo, analizzando i relativi costi. Milano è la città leader nel nostro Paese con sei grattacieli fra i primi dieci. Nel capoluogo meneghino sono le Torri del Bosco Verticale le più costose, con un prezzo di 18.100 euro al mq. Nel resto del mondo primeggia New York , con il Central Park Tower alto 472 metri e 98 piani. Per vivere nell’edificio più alto della Grande Mela non si scende sotto i 22.800 euro al mq.

Il dominio di Milano in Italia

Nel 2021, secondo Abitare Co., sono 140 i nuovi grattacieli nel mondo, residenziali e non, alti più di 200 metri, per un totale di 1.883 edifici, di cui 47 in Italia. In cima alla classifica delle città per numero di grattacieli si trova Milano, con ben 70 edifici alti più di 40 metri. Secondo l’analisi, l’altezza media delle 10 torri più alte residenziali è di 101 metri mentre i piani sono circa 26.

Nella classifica delle torri italiane più alte è Milano la città più presente. Torre Solaria, situata nel quartiere milanese di Porta Nuova, è il grattacielo più alto, con 143 metri e 37 piani. Al secondo posto si posiziona la Torre Eurosky di Roma, alta 120 metri con 31 piani, che precede il Grattacielo di Cesenatico a 118 metri e 35 piani, e la Torre 1 del Bosco Verticale che si ferma a 116 metri e 27 piani.

Il primato a stelle e strisce nel resto del mondo

Se in Italia si registrano numeri importanti, nel resto del mondo le cifre sono ancora più alte. Nella classifica dei grattacieli residenziali più imponenti primeggia la città di New York nelle prime tre posizioni. In vetta spicca il Central Park Tower, con 472 metri e 98 piani, seguito dal 111 West 57th Street, alta 435 metri e dotata di 84 piani, e da 432 Park Avenue, al terzo posto con 425 metri per 85 piani. Dubai è la città maggiormente presente dal quarto posto in poi, con i 413 metri e 101 piani di Princess Tower e i 392 metri e 88 piani di 23 Marina. A rappresentare l’Europa nella speciale classifica c’è Mosca, con il grattacielo Neva Towers 2 alto 345 metri per 79 piani.

Quanto costa vivere in un grattacielo?

Il 2021 ha visto un incremento medio dei prezzi di vendita dell’8,5% rispetto all’anno precedente. Il prezzo varia a seconda del numero del piano. Se la scelta ricade tra il primo e il ventesimo bisogna calcolare circa il 25% in più. Andando nel dettaglio, è il quartiere milanese di Porta Nuova il più caro. Le Torri del Bosco Verticale restano le più costose in assoluto: la Torre 1 va da €14.500 a €18.100, mentre la Torre 2 da € 13.500 a €16.500. Tra le prime dieci posizioni figurano Torre Solaria, da €11.200 a €16.200 a mq., e Aria, da €11.200 a €14.500 a mq.

Se si esce dal quartiere di Milano, le altre torri presentano un valore al di sotto della soglia dei €10.000 al mq. Si va dalle genovesi Torri Elah e Sampierdarena, da un minimo €1.100 a un massimo di €3.000, passando per la torre di Cesenatico, dove si spendono in media €3.600 al mq., fino alla Torre Eurosky della capitale, che offre appartamenti tra i €4.200 e i €6.600 al mq.

Prezzi alle stelle fuori dall’Europa

Ben diversi i prezzi dei grattacieli nei paesi extraeuropei. Per vivere all’interno del Central Park Tower, a Manhattan, non si scende sotto i 22.800 euro al mq. All’interno del complesso newyorkese si trova l’attico che detiene il record assoluto di 133mila euro al mq.: si tratta di un appartamento duplex di circa 1.000 mq. di superficie, con le spese condominiali che ammontano a €15.000 al mese. I costi si abbassano spostandosi a Dubai: i prezzi delle penthouse agli ultimi piani (5/6 camere da letto) della Princess Tower non arrivano ai 5.000 euro al metro quadro.

In Europa, i prezzi top si raggiungono a Londra nella Valiant Tower, un grattacielo a uso residenziale di 68 piani progettato dall’archistar Norman Foster che si trova in South Quay Square, a Canary Wharf. Nell’edificio i prezzi degli appartamenti vanno dagli 870mila euro per un monolocale a oltre 3 milioni di euro per un trilocale di 125 metri quadri. Valiant Tower dà la possibilità di diventare membri del The Quay Club, che offre strutture esclusive come una palestra, una piscina di 20 metri, una business lounge, una sala cinema e un salone privato, oltre a frequentare il bar e la terrazza al 56° piano, con una vista incredibile dello skyline della città.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.