Altri 4 miliardari russi sono stati colpiti dall’ultima ondata di sanzioni dell’Ue

Andrey Melnichenko è tra i 4 miliardari russi colpiti dalle nuove sanzioni Ue.
Share

Questo articolo è apparso su Forbes.com

L’Unione europea ha sanzionato 146 legislatori russi e 14 uomini d’affari che hanno stretti legami con il governo nell’ultimo tentativo di ferire l’economia russa per l’invasione dell’Ucraina. Le sanzioni hanno colpito almeno almeno quattro oligarchi miliardari.

LEGGI ANCHE: “Dal maxi yacht sequestrato alla cassa personale di Putin: la storia di Alexey Mordashov, l’oligarca d’acciaio”

Fatti principali

  • Tra coloro che sono stati colpiti dalle sanzioni, che includono il congelamento dei beni e il divieto di viaggiare, c’è Andrey Melnichenko. Secondo le stime di Forbes, ha costruito una fortuna in fertilizzanti e carbone del valore di 16,2 miliardi di dollari.
  • Gli altri miliardari sanzionati sono Andrei Guriev, vicepresidente del produttore di fertilizzanti PhosAgro, che ha un patrimonio di $ 4,9 miliardi. Il magnate dei tubi d’acciaio Dmitry Pumpians e l’agroindustriale Vadim Moshkovich, entrambi con un patrimonio stimato di $ 1,2 miliardi.
  • L’Ue ha anche sanzionato i 146 membri del Consiglio della Federazione Russa che hanno votato per riconoscere i due stati separatisti autodichiarati nell’Ucraina orientale.

In cifre

862. Secondo il Guardian, sono le persone sanzionate dall’Ue per l’invasione russa dell’Ucraina. Di questi, 20 sono miliardari, secondo i calcoli di Forbes.

LEGGI ANCHE: “Dal gruppo Hilton a Nestlè e Uniqlo: ecco chi sta continuando a fare affari in Russia”

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.