21 milioni per l’aerospazio e l’advanced hardware: nasce a Torino l’acceleratore Takeoff

Ogr Torino Takeoff
Ogr Torino, sede di Takeoff (foto ogrtorino.it)
Share

Più di 21 milioni di euro di investimenti per sostenere startup nel campo dell’aerospazio e dell’advanced hardware. È nato a Torino Takeoff, un acceleratore creato da Cdp Venture Capital, Fondazione Crt e UniCredit, con Plug and Play Tech Center e Ogr Torino.

Le candidature saranno aperte dal 25 maggio su takeoffaccelerator.com. Possono partecipare startup italiane e startup internazionali che intendano aprire una sede legale in Italia.

Che cos’è Takeoff

Takeoff fa parte della Rete nazionale acceleratori Cdp, che vuole aiutare la crescita di giovani imprese in mercati ad alto potenziale. È un’iniziativa congiunta di Cdp Venture Capital, attraverso il Fondo Acceleratori, Fondazione Crt, tramite il braccio operativo sviluppo e crescita, e UniCredit. Il progetto coinvolge il Plug and Play Tech Center, in qualità di co-investitore e gestore operativo del programma, e Ogr Torino, nel ruolo di innovation & networking partner. L’Unione Industriali Torino è partner istituzionale, il gruppo Leonardo corporate partner.

Per la dotazione di partenza, il Fondo Acceleratori di Cdp Venture Capital ha messo a disposizione 10 milioni, Fondazione Crt e UniCredit altri 10. 1,35 vengono da Plug and Play Tech Center.

Takeoff sosterrà le società che vogliono applicare intelligenza artificiale e big data al settore manifatturiero e che operano nell’aerospazio, nell’aeronautica, nell’air mobility e nell’advanced hardware. Tra le possibili applicazioni ci sono lo sviluppo di satelliti, lanciatori spaziali, soluzioni di mobilità aerea, velivoli autonomi, servizi logistici basati sui dati, sensori, batterie, semiconduttori, robotica, data center.

Come funziona Takeoff

Il programma selezionerà ogni anno, per tre anni, fino a 10 startup in fase seed e pre-seed, che potranno accedere a un percorso di accelerazione di cinque mesi. Le aziende verranno aiutate a definire il modello di business, a identificare il mercato di riferimento e la strategia commerciale migliore. I candidati più promettenti avranno inoltre accesso ad altri investimenti – già stanziati – per integrarsi nel tessuto industriale del territorio.

“L’industria aerospaziale rappresenta un’eccellenza nel nostro Paese”, ha commentato Francesca Bria, presidente di Cdp Venture Capital. “Accelerare nuove startup che operano in questo ambito vuol dire consolidare Torino come hub tecnologico europeo, investendo nelle tecnologie di frontiera e stimolando le aziende del territorio ad aprirsi all’innovazione”.

Massimo Lapucci, segretario generale di Fondazione Crt e ceo di Ogr, ha spiegato che la finalità del progetto è “attrarre le migliori imprese capaci di proporre idee e realizzare progetti ad alto potenziale industriale e tecnologico. Un percorso virtuoso che valorizza l’ecosistema delle Ogr e consolida il territorio come polo europeo dell’aerospazio, della vertical mobility e del manifatturiero avanzato”.

La sede

Secondo Niccolò Ubertalli, responsabile UniCredit Italia, “Takoff si inserisce all’interno del processo di trasformazione economica del Paese”. Per l’istituto serve anche a “confermare il ruolo di banca attenta al territorio, in una regione come il Piemonte, da sempre all’avanguardia nel campo della produzione”.

Andrea Zorzetto, managing partner di Plug and Play Italia, ha detto che il nostro Paese “ha ancora molto terreno da recuperare” nel processo di digitalizzazione rispetto al resto d’Europa e del mondo. “Ma ora che questa trasformazione sta coinvolgendo anche i settori industriali legati all’hardware, possiamo far leva sui punti di forza del nostro Paese”.

Takeoff avrà sede presso Ogr Tech, hub per l’innovazione e l’accelerazione di impresa in cui già sono attivi 11 percorsi per sostenere startup, scaleup e pmi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.