SpaceX in cerca di capitali: Musk vuole 1,7 miliardi di dollari di nuovi finanziamenti

Elon Musk SpaceX
(foto Kevork Djansezian/Getty Images)
Share

Questo articolo è apparso su Forbes.com

Secondo quanto riferito dalla CNBC, SpaceX sta cercando fino a 1,725 ​​miliardi di dollari in nuovi finanziamenti. L’azienda aerospaziale cerca capitali per progetti come il suo razzo Starship e il servizio Internet satellitare Starlink.

Aspetti principali

  • Se l’accordo dovesse chiudersi, la valutazione di SpaceX potrebbe arrivare fino a 127 miliardi di dollari. Secondo una mail interna dell’azienda citata dalla  CNBC, si tratterebbe di un aumento del 25% da febbraio.
  • Secondo la CNBC la società aerospaziale sta conducendo una vendita di 750 milioni di dollari in azioni a storici investitori e addetti ai lavori dell’azienda.
  •  Il New York Post è stato il primo a riferire mercoledì che SpaceX stava cercando finanziamenti aggiuntivi, ma ha affermato, citando fonti anonime, che ci sarebbe “una domanda molto tiepida”.
  • Sempre facendo riferimento a fonti anonime, Reuters ha riferito che le vendite di azioni SpaceX nel mercato secondario potrebbero portare la valutazione della società a 125 miliardi di dollari, rendendola la startup statunitense che vale di più.
  • SpaceX ha preferito non commentare.

Il caso delle presunte molestie

Giovedì 19 maggio, Insider ha riferito che SpaceX avrebbe pagato 250.000 dollari a un’ex assistente di volo della compagnia per risolvere le accuse di cattiva condotta sessuale contro il ceo Elon Musk. Musk ha negato le accuse e su Twitter ha definito la fonte di Insider “bugiarda”.

Sullo sfondo

Fondata nel 2002 da Musk, SpaceX si occupa della produzione e poi del lancio di razzi e ha contribuito allo sviluppo della Space Economy. Nel 2020, gli analisti di Morgan Stanley avevano previsto che la valutazione della società sarebbe aumentata notevolmente a causa dei numerosi contratti ottenuti dal Dipartimento della Difesa e dalla Nasa. La società negli ultimi anni ha raccolto miliardi di dollari di capitale per finanziare il suo razzo Starship e la sua rete satellitare Starlink.

Nel settembre 2021, la compagnia ha mandato in orbita il miliardario Jared Isaacman e altre tre persone in quella che è stata la prima missione spaziale senza astronauti professionisti a bordo. Ad aprile, SpaceX ha lanciato il primo equipaggio di astronauti,  interamente privato, a visitare la Stazione Spaziale Internazionale. È stata un’operazione di 17 giorni che ha segnato la prima collaborazione della Nasa con una compagnia privata per una missione di turismo spaziale.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.