Live shopping, fidelity card e bonus club: tutti i progetti futuri della fintech svedese Klarna

Francesco Passone
Share

Articolo tratto dal numero di maggio 2022 di Forbes Italia. Abbonati!

Semplificare gli acquisti online, cogliendo le evoluzioni del mondo della tecnologia. Il tutto attraverso mosse audaci. È nata con questi presupposti Klarna, uno dei leader nei servizi bancari, di pagamento e di shopping a livello globale, con 147 milioni di consumatori attivi e collaborazioni con oltre 400mila brand in 20 mercati. Klarna, guidata nel nostro Paese da Francesco Passone, head of Southern Europe, offre soluzioni che abilitano un’esperienza di acquisto fluida, sicura e flessibile in tutte le sue fasi, dalla ricerca dell’ispirazione al pagamento, che i consumatori possono gestire quando e come preferiscono.

Perché definite le vostre mosse audaci?
Klarna si distingue da sempre per il carattere innovativo della propria offerta: la nostra mission è infatti quella di trasformare il modo di fare shopping, offrendo servizi davvero rivoluzionari sia ai consumatori, sia ai brand. Ci distinguiamo dai servizi finanziari tradizionali, anche rivolgendoci al mercato con una brand identity disruptive, caratterizzata da colori accattivanti e da un tone of voice coinvolgente. Alla base della nostra filosofia c’è poi una curiosità costante, che ci porta a lavorare ogni giorno per migliorare, andando davvero incontro alle esigenze di clienti e partner. Nel mercato attuale, caratterizzato da una concorrenza sempre più intensa, sono appunto le ‘mosse audaci’ a fare la differenza e ad aprire la strada a un reale sviluppo del business. Per le aziende, è importante comprendere tali dinamiche, per continuare a crescere e rimanere competitive sul mercato. Klarna ha quindi voluto guardare ancora una volta con audacia all’intera shopping experience, per supportare i brand come vero e proprio partner di crescita lungo tutto il customer journey. Abbiamo anche introdotto servizi di marketing e advertising tra cui posizionamenti esclusivi, soluzioni pubblicitarie data-driven e commercio conversazionale, per aiutare i merchant a raggiungere un’audience più motivata e fedele.

Quanto contano per voi le esigenze dei consumatori?
Il cliente per noi è davvero al centro, tanto che amiamo definirci customer-obsessed. Che si tratti dei consumatori finali o dei brand che scelgono di implementare le soluzioni Klarna, la nostra offerta – in termini di servizi di pagamento e non solo – è da sempre sviluppata sulla base delle esigenze reali che riscontriamo sul mercato. Se da un lato assistiamo a una continua evoluzione di abitudini e stili di vita, infatti, dall’altro è importante che le aziende sappiano rispondere a tali cambiamenti adeguando la propria offerta di conseguenza. Sviluppiamo per i brand report periodici volti proprio a identificare e capire come stiano cambiando le esigenze dei consumatori. Dal mobile shopping alle abitudini specifiche quando si tratta di effettuare acquisti in settori verticali come il beauty, riteniamo importante monitorare da vicino le esigenze dei consumatori, fornendo ai merchant informazioni strategiche che guidino le loro decisioni di business.

Su quali basi si fonda l’allargamento dal Buy now, pay later al Paga ora?
Il metodo di pagamento Paga Ora fa parte di un processo di pagamento in un click, completamente riprogettato, che consente ai consumatori di pagare immediatamente l’intero importo ovunque Klarna sia disponibile. Rendere disponibile questa opzione di pagamento rispecchia la nostra strategia di guardare oltre il Buy Now, Pay Later, offrendo servizi diversificati pensati proprio per rispondere alle esigenze specifiche dei consumatori e migliorare la loro shopping experience.

Insomma, una shopping experience a 360°?
L’esperienza di shopping offerta da Klarna è davvero completa, e oggi passa innanzitutto tramite la nostra app. In uno scenario in cui il mobile shopping continua a crescere a ritmo sostenuto, gli utenti sono alla ricerca di esperienze semplificate e integrate che rispondano alle loro esigenze specifiche e allo stesso tempo consentano loro di risparmiare tempo e denaro. La Klarna app, recentemente rinnovata, abilita proprio questo tipo di esperienza: come servizio di shopping end-to-end, risponde alle necessità più diverse, dall’ispirazione e scoperta degli articoli alle esperienze post-acquisto, senza blocchi. Offre inoltre una funzionalità di shopping browser in-app che, grazie a una Carta usa e getta online e gratuita, consente di effettuare pagamenti flessibili e senza interessi su qualsiasi e-commerce. Inoltre, consente di gestire tutta la fase post-vendita, dal tracciamento della spedizione alla segnalazione di eventuali problematiche e i resi. Tramite l’app, poi, offriamo accesso a offerte esclusive, notifiche sulle riduzioni di prezzo e contenuti dedicati sulla base delle preferenze degli utenti, che fanno della Klarna app un driver di crescita per i nostri brand partner. I nostri servizi di marketing si inseriscono proprio in questo contesto: dagli annunci in-app alle curated shopping collection, fino ai messaggi in-app, i brand avranno a disposizione uno strumento nuovo e strategico per raggiungere la propria target audience.

Un primo bilancio dopo un anno e mezzo di attività in Italia?
Abbiamo raggiunto oltre un milione di consumatori attivi e collaborazioni con più di settemila brand internazionali e nazionali dei settori più diversi, dalla moda al beauty, passando per la tecnologia.

Quali sono i piani per il futuro?
In futuro attiveremo funzionalità aggiuntive pensate proprio per coinvolgere i consumatori a 360° e dare ai brand la possibilità di raggiungerli lungo tutte le fasi della shopping experience. Tra queste, la sezione per raccogliere le fidelity card, funzionalità social come eventi di live shopping, fino alla cronologia dei prezzi, recensioni e disponibilità in negozio. Inoltre, attiveremo anche il bonus club, un programma che per ogni pagamento effettuato consente di guadagnare punti, da riscuotere tramite la Klarna app per ottenere ricompense con i brand e beneficiare di offerte esclusive.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.