Così Cellnex Italia connetterà oltre 100.000 persone nella Rcf Arena di Reggio Emilia

Cellnex
La Rcf Arena di Reggio Emilia
Share

La più grande arena europea sarà iperconnessa e attiverà servizi di comunicazione e di messa in sicurezza a basso impatto elettromagnetico. Grazie all’accordo tra Cellnex, società indipendente leader in Europa nel settore delle infrastrutture di telecomunicazioni wireless, e C.Volo Spa, costruttore e gestore della nuovissima Rcf Arena di Campovolo, gli oltre 100mila spettatori della più grande struttura outdoor modulabile in Europa, pensata per ogni tipo di spettacolo, possono ora fare affidamento su 5G ready, una connessione mobile 4G ultraveloce per i propri smartphone e tablet.

L’impianto Das ha garantito entertainment e sicurezza

Attraverso un sofisticato sistema di antenne collegate in fibra ottica installato da Cellnex Italia a fine 2021, la nuovissima Rcf Arena di Reggio Emilia, inaugurata il 4 giugno con il concerto di Luciano Ligabue, ha assicurato ai 103mila spettatori, presenti su uno spazio di 250mila metri quadri, una connessione mobile continua e performante. La connessione cellulare è stata resa possibile grazie all’installazione di un impianto Das (Distributed antenna system) in grado di garantire una connessione mobile ad elevate prestazioni, anche in luoghi caratterizzati da alta densità di affollamento.

“Siamo orgogliosi di essere stati scelti come partner tecnologico per questo progetto all’avanguardia che nasce dalla visione di C.Volo Spa. Un’arena pensata per promuovere il territorio e le sue eccellenze culturali, turistiche e dell’entertainment”, commenta Giacomo Palumbo, sales director for enterprise & Pa di Cellnex Italia. “Però non può esistere entertainment senza una connessione cellulare sempre a disposizione degli utenti spettatori per poter scambiare attraverso i propri smartphone messaggi, immagini e audio in alta definizione, anche in streaming, durante un concerto. Grazie al nostro sistema di antenne Das questo è stato reso possibile per decine di migliaia di persone contemporaneamente. Senza dimenticare che una connessione mobile garantita in occasione di grandi eventi è anche sinonimo di migliore gestione della sicurezza e delle emergenze da parte degli organi preposti”.

Nove Terabyte di dati download in tre ore di concerto: le sfide tecniche

Il sistema Das, cablato in fibra e già predisposto per lo standard 5G, è costituito da una rete di antenne settoriali a basso impatto elettromagnetico. Secondo i dati tecnici aggregati raccolti da Cellnex Italia, durante le circa 3 ore di concerto sono stati scambiati più di 9 Terabyte di dati in download e quasi 4 in upload, con un picco massimo avvenuto all’inizio del concerto che ha toccato, in download, più di 1,6 Terabyte e un numero di utenti connessi contemporaneamente pari a oltre 70mila.

“L’impianto installato alla Rcf Arena è un progetto di cui siamo particolarmente fieri perché abbiamo dovuto affrontare due sfide importanti da un punto di vista tecnico” ha commentato Ezio Povia, senior business developer for enterprise & Pa di Cellnex Italia. “Una legata alla dimensione: per la prima volta, infatti, la nostra soluzione Das è stata impiegata in una location outdoor aperta e non chiusa come uno stadio, di migliaia di metri quadri di superficie con migliaia di persone contemporaneamente presenti. L’altra legata alla compatibilità delle nostre soluzioni con i sistemi audio professionali della struttura, che è stata certificata già nel gennaio 2021 in seguito ad una serie di test condotti secondo normative internazionali”.

Altre due soluzioni innovative di Cellnex: l’Sos button e l’Agnetwork

Il sistema Das installato è inoltre il fattore abilitante di due ulteriori soluzioni innovative dedicate alla sicurezza in occasione dei grandi eventi: una App con Sos Button per dispositivi mobili e il sistema Push To Talk Over Cellular. In caso di emergenza, premendo il Sos Button disponibile sull’app di Rcf Arena è possibile inviare una richiesta di soccorso direttamente al personale di assistenza medica e di sicurezza presente in loco. Inoltre, grazie alla connessione mobile senza interruzioni assicurata dal Das, l’utente sarà geo-localizzato in tempo reale tramite il Gps presente nel proprio dispositivo rendendo così immediate le attività di soccorso. Agnetwork, il servizio di Push To Talk Over Cellular, è invece un sistema integrato di comunicazione protetta per gruppi chiusi di utenti che rende disponibili su smartphone le funzionalità tipiche delle reti radio professionali. Tramite questo software è possibile sia far comunicare tra loro apparecchi cellulari – in modo rapido, privato e crittografato – sia collegare apparecchi cellulari a terminali ‘mission critical’, cioè quei dispositivi agganciati a reti d’emergenza usate tipicamente da Polizia, ambulanze, vigili del fuoco e militari. 

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it Iscriviti