Una mostra fotografica a sostegno di Kiev sbarca sulla blockchain: in vendita gli Nft per beneficenza

“La primavera di Kiev”
Share

A Palazzo Vecchio, ha preso forma attraverso una mostra fotografica un appello alla solidarietà per le popolazioni colpite dal conflitto russo-ucraino. Si chiama “La Primavera di Kiev” ed è stata realizzata da Innov Art, divisione di consulenza e formazione MarTech di Trefoloni Associati.

Le 90 istantanee di Niccolò Celesti sono rimaste esposte per una settimana a ingresso libero in Sala d’Armi, insieme a un video documentario girato dal fotoreporter fiorentino. Ora, chiusi i battenti della mostra fisica, l’iniziativa non finisce qui, ma prosegue in una nuova forma, sul web.

Il progetto benefico attraverso gli Nft

Da oggi, sarà possibile acquistare online tre fotografie in formato Nft, partecipando a una raccolta di beneficenza, il cui ricavato sarà devoluto a favore della Croce Rossa di Kiev. Per assicurarsi gli scatti originali basterà collegarsi alla pagina e-commerce dedicata su Innovart.it ed effettuare la transazione. La consegna dell’Nft potrà avvenire specificando l’indirizzo di un wallet destinatario, dopodiché un’email confermerà l’avvenuto pagamento, indicando le tempistiche per concludere l’operazione.

“Una mostra contro l’assuefazione all’orrore”, ha detto Dario Nardella, sindaco di Firenze, a cui hanno fatto eco le parole di Benedetto Della Vedova, sottosegretario del ministero agli Affari Esteri: “La guerra c’è ancora, è fondamentale non dimenticare”.

    "La primavera di Kiev”
    "La primavera di Kiev”
    "La primavera di Kiev”
    "La primavera di Kiev”

Raccontare gli scenari della guerra

Le fotografie raccontano persone civili e militari, squarci di vita e scenari attraverso un punto di vista unico, e vicino alla realtà quotidiana. E le immagini raccontano, in cinque capitoli, la Fuga, la Guerra, i Soldati, i Bunker e i Ritratti, “alla ricerca di angolature diverse rispetto ai titoli, alle immagini, ai video che i bastioni dell’informazione propongono globalmente”, spiega l’autore.

“L’ampio riscontro di visitatori e l’attenzione ricevuta dalla prima mostra di Innov Art ci hanno convinto che “La Primavera di Kiev”, con la sua ricerca autoriale, non ha rappresentato soltanto una mozione dei sentimenti presso una generica audience”, osserva Dante Trefoloni, direttore dell’agenzia di comunicazione Trefoloni Associati.

L’impegno di Innov Art per cultura, arte e spettacolo

Innov Art è infatti l’innovativo servizio di Trefoloni Associati per la consulenza, formazione e gestione su tutta la filiera dei token non fungibili, dedicato a imprese, professionisti ed enti nel mondo della cultura, dell’arte e dello spettacolo. “Il connubio tra valori di pace e convivenza civile, l’appello alla solidarietà e la transizione digitale della cultura hanno risvegliato l’attenzione e sollevato un ampio interesse da parte di altri comuni e di grandi realtà museali italiane per ospitare la mostra. Siamo già pronti a partire per altre città, ma confidiamo che il pubblico ci possa aiutare a conseguire il target massimo di raccolta tramite Nft per la Croce Rossa di Kiev, per questa prima edizione”, conclude Trefoloni.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.